Connettiti con noi

Cronaca

Coronavirus Roma. Infermiere muore la sera di Natale: tra pochi giorni sarebbe andato in pensione

Pubblicato

il

parcheggiatore abusivo san camillo

E’ morto la sera di Natale, dopo aver trascorso più di 3 settimane ricoverato in terapia intensiva all’ospedale San Camillo, lo stesso dove prestava servizio da 30 anni come infermiere dell’Ares 118: Alvaro Rossi, colpito dal Covid, si è arreso nonostante gli sforzi suoi e dei medici che hanno fatto di tutto per salvarlo.

La pensione tra una settimana 

Alvaro, 61 anni, sarebbe dovuto andare in pensione tra pochi giorni, il 2 gennaio: finalmente avrebbe potuto godersi le sue due figlie e il suo nipotino. Aveva cresciuto le figlie da solo, dopo la perdita della moglie quando le bambine erano ancora piccole. E adesso era felicissimo per la nascita di questo bambino e per il fatto che, andando in pensione, avrebbe avuto il tempo di stare con la famiglia. Invece ill virus ha spezzato tutti i suoi sogni, stroncando la sua vita nella notte che, nell’immaginario comune, dovrebbe essere quella più bella, quella dei miracoli. 

Leggi anche: Roma. Terribile incidente la sera di Natale tra 3 auto: ferito un uomo, coinvolte due bambine

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy