Home News Cronaca Cotral, studenti in rivolta: poche corse, ritardi e prezzi elevati

Cotral, studenti in rivolta: poche corse, ritardi e prezzi elevati

Gli studenti non ci stanno e hanno deciso di protestare contro la Cotral S.p.a. e i suoi disservizi. Si criticano le troppe poche corse, i frequenti ritardi e i prezzi troppo elevati per le tratte brevi. Come forma di protesta gli studenti, affidatisi al movimento Blocco Studentesco, hanno posto uno striscione alla rimessa Cotral di Ostia. Il manifesto recita “Potenziamento Cotral per gli studenti subito”.

Di seguito alleghiamo la nota stampa integrale diffusa da Blocco Studentesco sull’argomento.

“A seguito delle molteplici segnalazioni da parte degli studenti – inizia la nota del Blocco Studentesco – in particolare di tutti coloro che si trovano costretti a raggiungere gli istituti di #Ostia con il servizio #Cotral da Pomezia e Fiumicino, abbiamo voluto mandare un segnale alla #Regione Lazio ed al suo presidente Nicola Zingaretti.

I disservizi sulle tratte e i ritardi cui sono soggetti gli studenti, nonché le esorbitanti cifre richieste per pochi chilometri di tratta – continua la nota del movimento – sono davanti gli occhi di tutti, ma a quanto pare, fuori dalla portata visiva della Regione e di #Zingaretti, che si riempie la bocca di parole come ‘risanamento dei debiti della società’, ‘eliminazione degli sprechi’ e ‘nuove gestioni più puntuali ed efficienti’.

Una visione totalmente distorta della realtà – afferma Lorenzo Carabelli responsabile del movimento sul territorio – che vede l’azienda Cotral come uno dei simboli delle situazioni di degrado in cui versano le società del territorio regionale.
La mala gestione dei politicanti di turno – conclude Carabelli – non può intaccare il diritto allo studio degli studenti, diritto che saremo pronti a difendere in qualsiasi modo”