Connettiti con noi

Italia

Covid, niente tamponi e nuove regole per la quarantena: cosa potrebbe cambiare, le novità

Pubblicato

il

Covid, verso una semplificazione delle regole

Covid. Diremo presto addio ai tamponi e alla quarantena di cinque giorni prevista per i positivi e i contagiati. Da qualche giorno, infatti, pare si sia riaperto il dibattito sulla plausibile riduzione del periodo riservato all’isolamento dei positivi al Covid; per quanto, il Ministero della Salute è al lavoro per cercare di comprendere la modalità migliore per semplificare le regole, ovviamente tenendo in gran considerazione la situazione epidemiologica attuale. Al principio del dibattito, il tema era eliminazione della quarantena, ora però il piano sembra essere in parte cambiato. La quarantena, a quanto pare, rimarrà per i classici e canonici 5 giorni per chi è risultato positivo al Covid, ma si potrà direttamente uscire di casa senza bisogno che un tampone risulti negativo, dopo il periodo previsto, a patto però che si adottino alcune accortezze: indossare la mascherina, ad esempio, in caso di sintomatologia evidente. 

Covid, 1.639 nuovi casi positivi e 4 decessi nel Lazio, il bollettino dell’ASL

Covid, cambia la quarantena per i positivi

In un certo senso, la quarantena da Covid-19 sarà molti simile all’isolamento innescato dall’influenza stagionale, sebbene con qualche accortezza in più. Allora, cinque giorni di isolamento per chi è asintomatico, e senza la necessità di conferma tramite tampone per poter uscire dall’isolamento. Per chi, invece, presenta chiaramente dei sintomi, la quarantena si concluderà sempre alla fine dei 5 giorni dalla comparsa dei sintomi – se almeno da 24 ore si è senza febbre – ma se ci dovessero essere dei sintomi residuali, allora sarà opportuno indossare la mascherina. 

Isolamento e mascherine le nuove regole

La questione è ben spiegata anche dall’Istituto Spallanzani: chi ha sintomatologia lieve potrà uscire dall’isolamento dopo cinque giorni dalla comparsa dei sintomi ”se senza febbre da 24 ore”, ma con una certa doverosa prudenza: ”Soprattutto in questa fase, dove ci può essere sovrapposizione con l’influenza stagionale, sarebbe opportuno nei cinque giorni successivi, se non si ha un test negativo, usare prudenzialmente una mascherina, in caso di contatto con persone fragili”. Il parere degli esperti d’Istituto è arrivato, poi, direttamente sul tavolo del ministro Schillaci, il quale ben presto, se l’andamento dei contagi lo permetterà, potrebbe optare per una riduzione e semplificazione delle regole da attuare. 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy