Home Ostia News Dall’Oasi Beach di Ostia in diretta streaming gratuita la VI edizione del...

Dall’Oasi Beach di Ostia in diretta streaming gratuita la VI edizione del Beach Soccer Sport in tour Junior Cup

L’occhio di falco tecnologico di My Soccer Player sarà in spiaggia per trasmettere in diretta streaming gratuita la VI edizione del Beach Soccer Sport in tour Junior Cup, che andrà in scena a partire da lunedì 29 giugno presso lo stabilimento balneare di Ostia “Oasi Beach”. Una carrellata lunghissima di partite, circa 200 gare, 85 squadre in campo, gol ed emozioni che infiammeranno tutta l’estate riportando un pò di allegria e speranza dopo mesi di lockdown per il Coronavirus. 
 
La start up My Soccer Player trasmetterà in diretta tutti gli incontri offrendo la possibilità gratuita di rivedere e condividere ogni singola azione. Una tecnologia che MySoccerPlayer utilizza per rendere disponibile in tempo reale le partite di calcio amatoriale, generando contenuti interattivi unici per applicazioni web, mobili, di coaching e realtà virtuale da offrire a fan, genitori, giocatori, allenatori e non da ultimo al mondo dello scouting. 
 
La VI edizione del Beach Soccer Sport in Tour è aperta alle categorie 2003 fino al 2013. I ragazzi giovanissimi si sfideranno sotto il sole estivo in un torneo lunghissimo ed emozionante che consentirà l’accesso alle qualificazione per i di Beach Soccer Aics che si terranno dal 30 luglio al 2 agosto 2020 sempre presso l’Oasi Beach. Le squadre vincitrici di ogni singola categoria all’ IBS YOUNG – Finali Internazionali di Beach Soccer Giovanile presso il Domina Coral Bay – Sharm el Sheikh.
 
“My Soccer Player – spiega Federico Besteghi, responsabile marketing di MySP – vuole essere uno strumento che, specie ora con la prospettiva di un calcio a porte chiuse, può garantire la diffusione capillare delle immagini delle partite, favorendo anche introiti pubblicitari, vitali a tutto il sistema amatoriale per la sopravvivenza”. A testimonianza della rivoluzione tecnologica del progetto di MySP c’è l’accordo sottoscritto pochi mesi fa con il Dipartimento di Ingegneria Biomedica della Università Roma Tre, finalizzato all’elaborazione di sensori per il monitoraggio della salute degli atleti. In particolare, attraverso dei sensori inseriti nei parastinchi dei giocatori, sarà possibile monitorare la corretta postura e prevenire gli infortuni muscolari. Una bella garanzia per le associazioni, gli sportivi e le famiglie. 
(Ufficio Stampa My Soccer Player)