Home News Cronaca Fase Due, riapertura palestre dal 25 maggio: tutte le regole per un...

Fase Due, riapertura palestre dal 25 maggio: tutte le regole per un allenamento in sicurezza

La riapertura di palestre, piscine e centri sportivi è ormai imminente. Secondo il programma della Fase Due, infatti, lunedì 25 maggio si potrà tornare ad allenarsi non più solo in casa o all’aperto, ma anche nei centri dedicati.

Ovviamente, come ogni altra attività che in queste settimane sta ripartendo, anche le palestre dovranno seguire delle regole che limitino i rischi di contagio

Quali sono le regole che dovranno essere adottate da palestre, piscine e centri sportivi?

In molti si stanno chiedendo quali siano le regole da seguire una volta in palestra. Le linee guida non sono rigide e ogni palestra è in realtà libera di applicarle come meglio crede, ma vengono date delle regole base uguali per tutti.

L’ingresso in palestra

Le cose cambieranno sin dall’ingresso in palestra. Molti centri, infatti, potrebbero avere dispositivi come termo-scanner per prendere la temperatura corporea dei clienti e dei dipendenti all’entrata. Se la temperatura supera i 37.5°C, la persona non potrà entrare e sarà rimandata a casa. Inoltre saranno disponibili disinfettanti e igienizzanti e l’obbligo di disinfettare le mani all’entrate e all’uscita dalla struttura.

Dovranno essere evitati assembramenti. Gli ingressi dovranno essere il più possibile pianificati. La modalità della pianificazione è in mano alle singole palestre, alcune potrebbero richiedere la prenotazione mentre altre non farlo. Alcuni corsi potrebbero avere un limite di posti limitati e accessibili solo tramite prenotazione. Per le prime due settimane di apertura, le palestre dovranno tenere un registro delle presenze.

Il cliente troverà vari cartelli e indicazioni riguardo le norme igieniche da rispettare all’interno delle sale. 

L’allenamento

Durante l’allenamento sarà obbligatorio tenere una distanza di due metri, mentre per il resto del tempo basterà un metro.

Le aree della palestra saranno suddivise in modo tale da limitare il contatto e la vicinanza con altre persone. Gli attrezzi potrebbero essere dotati di distanziatori e all’interno della sala potrebbero esserci percorsi predefiniti da seguire.

Gli spogliatoi

Gli spogliatoi potranno rimanere aperti e a disposizione dei clienti dove possibile. Bisognerà comunque mantenere la distanza di almeno 1 metro. Le docce dovranno avere delle barriere o, dove ciò non fosse possibile, si ricorrerà ai turni per l’utilizzo.

La mascherina

Non è obbligatorio tenere la mascherina durante l’allenamento, ma consigliabile farlo quando si è a riposo specialmente se ci sono altre persone.