Home News Cronaca Fregene, ventenne ritrovata in spiaggia priva di sensi e ubriaca: ‘È stata...

Fregene, ventenne ritrovata in spiaggia priva di sensi e ubriaca: ‘È stata violentata’, è caccia al presunto violentatore

Era sulla spiaggia prima di sensi, con un tasso alcolemico altissimo. Così è stata trovata ieri mattina a Fregene una ventenne romana, che chiameremo Chiara per rispetto della privacy. La ragazza potrebbe essere stata violentata: porta i segni di un rapporto sessuale, come conferma la visita medica a cui è stata sottoposta.

LA RICOSTRUZIONE DEI FATTI

La giovane la sera prima, ovvero la domenica, era andata insieme alle amiche in uno stabilimento che funge anche da discoteca per trascorrere qualche ora in compagnia tra musica e divertimento. Lì aveva nel corso della serata bevuto diversi bicchieri di alcolici, probabilmente senza neanche rendersi conto della loro potenza. Al gruppetto di ragazze si avvicinano dei ragazzi, tra loro ce n’è uno in particolare che inizia a chiacchierare con Chiara. I due chiacchierano per diverso tempo, poi a un certo punto, secondo il racconto delle amiche e di altri testimoni, si allontanano insieme. Poi non si vedono più nessuno dei due. Chiara scompare e viene ritrovata solo la mattina dopo, sulla spiaggia, in stato di incoscienza.

NESSUN RICORDO DI QUANTO ACCADUTO

Vengono chiamati i carabinieri e l’ambulanza, la ragazza viene portata al portata al Grassi di Ostia dove viene visitata. La ventenne non ricorda nulla di quanto successo, è ancora in stato confusionale e il suo tasso alcolemico ancora molto alto. Il timore è quello di essere rimasta vittima di una violenza sessuale. La giovane non presenta segni di violenza fisica come ecchimosi e lacerazioni, ma non ricorda di aver consumato un rapporto sessuale consensuale. I medici, riscontrando invece tracce di un rapporto sessuale, informano i carabinieri. Parte quindi una denuncia d’ufficio. Sarà un’indagine a fare chiarezza su questo punto: bisognerà capire se c’è stata una violenza sessuale, perché la ragazza non ricorda. Anzi, decide di presentare anche lei denuncia per violenza sessuale, perché il timore è quello che sia stata abusata dal ragazzo approfittando del fatto che era in stato di totale incoscienza.

LA RICERCA DEL RAGAZZO

Adesso gli inquirenti sono alla ricerca del giovane che aveva passato la serata a chiacchierare con Chiara e poi si era allontanato con lei: è lui, presumibilmente, che ha avuto il rapporto sessuale con la ventenne. “Dovrebbe essere un cliente dello stabilimento”, fanno sapere i carabinieri, che hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza e i registri delle presenze previste dalle recenti disposizioni anti-covid. Pesa molto il fatto che la giovane, quando si è allontanata con il ragazzo, fosse in palese stato di incoscienza, già in stato confusionale: facile approfittarsi di lei in quel momento. Per questo i militari hanno fatto scattare la denuncia d’ufficio. E per questo la ragazza ha deciso di denunciare a sua volta una violenza di cui non ricorda nulla.