Connettiti con noi

Cerveteri e Ladispoli News

Ladispoli, il consulente fiscale che aiuta le aziende ad evadere: oltre 130 aziende e 9 milioni di frode

Pubblicato

il

Falso finanziere deruba un imprenditore

Ladispoli. Aveva trovato il modo per far “risparmiare” ai suoi clienti i soldi da versare allo Stato come tasse e debiti pregressi. Il meccanismo, ben pensato, preciso e ormai oliato, veniva venduto sotto forma di “pacchetto chiavi in mano”.

Il ”pacchetto chiavi in mano”

Non era neppure una commercialista, ma una consulente finanziaria che negli anni ha messo in atto un piano complesso e raffinato per offrire un servizio davvero ”particolare” alle aziende di cui si occupava. Una prestazione finanziaria di risparmio sulle tasse, tradotta in circa 9,3 milioni di euro di imposte e contributi non versati all’Erario, e fatti risparmiare alle aziende che seguiva. 

Leggi anche: Ladispoli, Silvia Antoniozzi accoltellata dal marito sta bene: ‘Voglio riabbracciare mia figlia Sofia’

Crediti d’imposta ad hoc per le aziende

In altre parole, la donna responsabile dell’attività fraudolenta creava ad hoc dei crediti d’imposta per le sue 130 aziende, creando così un’indebita compensazione di debiti fiscali e contributivi, con crediti d’imposta inesistenti. Ora, però i nodi sono venuti al pettine: disponibilità finanziarie, quote societarie e automezzi, per un valore complessivo di circa 6 milioni di euro.

Le indagini della Guardia di Finanza

Questo quanto è stato sequestrato dai Finanzieri del Comando Provinciale della Capitale ai danni di 27 persone, tra le quali rappresentanti legali di società e ditte individuali. L’indagine è partita nel 2020, ma la truffa verosimilmente durava già da molti anni.

Gli ulteriori accertamenti sul caso, hanno poi confermato che altri 130 contribuenti, sanzionati in via amministrativa, si sarebbero avvalsi dei “servizi” offerti dalla donna compensando crediti inesistenti per importi inferiori alle soglie di rilevanza penale. In altre parole, solamente 27 di questi hanno superato la soglia limite che conduce direttamente al penale.

Come già anticipato, complessivamente ammontano a 9,3 milioni di euro le imposte e i contributi non versati all’Erario grazie al sistema fraudolento orchestrato dalla consulente.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy