Connettiti con noi

Latina Notizie

Mare ”privatizzato” e accesso negato ai disabili: impossibile arrivare in spiaggia al Circeo

Pubblicato

il

spiaggia San Felice Circeo

Sbarre, cancelli, cancelletti e paletti discriminatori. Arrivare in spiaggia a San Felice Circeo è diventata davvero un’impresa per pochi privilegiati. Di fatto, i proprietari delle case in riva al mare hanno chiuso gli accessi e i problemi sono diventati enormi soprattutto per i disabili. 

Le polemiche sulle spiagge inaccessibili al Circeo

Mentre fervono le polemiche per la strada chiusa sul promontorio, che impedisce la fruizione di un’ampia porzione della scogliera a Quarto Caldo, il Comune è ora intervenuto per riportare ordine nella parte bassa del centro turistico, lungo il litorale che collega la terra della Maga a Terracina – come spiega anche Repubblica

L’ordinanza del Comune

L’ente locale ha, dunque, emesso un’ordinanza con cui ha imposto la rimozione entro cinque giorni di cancelli pedonali e altri ostacoli presenti su strade e aree private. Questi sono elementi che, di fatto, costituiscono un impedimento al libero accesso dei pedoni e dei portatori di handicap all’arenile.

Leggi anche: Anzio, divieto di accesso in spiaggia la notte di ferragosto: sanzioni elevate per i trasgressori

Nell’ordinanza stessa, si specifica che “sia i concessionari di aree demaniali marittime che i soggetti titolari di diritti di proprietà su strade o aree private, tramite le quali è possibile avere accesso all’arenile demaniale pubblico, hanno l’obbligo di garantire l’accesso libero e fratuito per il raggiungimento della battigia”.

I cartelli nei pressi dei varchi pedonali

Il Comune, oltre a ciò, ha poi imposto nel periodo della stagione balneare, di apporre vicino ai varchi pedonali un cartello con scritto: “L’accesso è esclusivamente riservato ai pedoni e ai portatori di handicap esclusivamente diretti all’arenile demaniale per la balneazione ed è libero e gratuito”. Ovviamente, il plurilinguismo non è una opzione arbitraria, ma il cartello, oltre che in italiano, va scritto in inglese, francese, spagnolo o tedesco.

La decisione in merito è stata presa dopo due sopralluoghi compiuti dal personale dell’ufficio tecnico comunale, sopralluogo poi effettuato anche dalla polizia locale nei condomini e consorzi di via Terracina, che hanno consentito di accertare la chiusura dei varchi.

Le rimozioni in atto

Nello specifico, come riportato anche da Repubblica, è stato ingiunto al consorzio “La Caletta” di rimuovere il paletto che impedisce l’accesso alla spiaggia, al consorzio “Acquamarina” di togliere il cancello pedonale e il paletto, al consorzio “Nuova Sirenetta” di rimuovere un paletto, al “Marina del Circeo” di eliminare una struttura in metallo bullonata a terra, al consorzio “Gli oleandri” di togliere il paletto, al consorzio “Playa do Sol” di rimuovere una barra orizzontale in metallo e al consorzio “Maga Circe” di eliminare un cancello pedonale.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com