Home News Cronaca Ostia, chiesto processo per Salvatore Casamonica e due legali

Ostia, chiesto processo per Salvatore Casamonica e due legali

Al centro dell'inchiesto il summit per la "pax mafiosa" a Grottaferrata: a quell'incontro c'era anche Diabolik

Per Salvatore Casamonica, boss dell’omonimo clan, e per gli avvocati Angelo Staniscia e Lucia Gargano, è stato richiesto il rinvio a giudizio dai pm della Capitale. Entrambi gli avvocati del Foro di Roma, sono indagati per concorso esterno in associazione a delinquere di stampo mafioso.

Leggi anche: L’ex moglie di Raffaele Casamonica: “Io pago tu fai come dico io”, anni di maltrattamenti 

La richiesta di rinvio

L’inchiesta della Guardia di Finanza è coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Roma. Quest’ultima si concentra sul “summit” che si è svolto al ristorante di Grottaferrata il 13 dicembre 2017. Difatti, qui, insieme a Casamonica e Gargano era presente anche “Diabolik“, ucciso il 7 agosto 2019 al parco degli Acquedotti. Staniscia ha la fama di essere, tra l’altro, il legale storico degli Spada e, in particolare, di Roberto. A firmare la richiesta di rinvio a giudizio sono stati il procuratore, Michele Prestipino, il procuratore aggiunto, Ilaria Calò e i pm, Giovanni Musarò e Mario Palazzi. L’udienza preliminare è fissata per il prossimo 3 marzo.