Home News Cronaca Ostia. Prima rapina una donna usando una forchetta, poi sperona la volante...

Ostia. Prima rapina una donna usando una forchetta, poi sperona la volante della polizia: tutti in ospedale

Ha del rocambolesco quanto accaduto oggi a Ostia. Tutto è iniziato intorno alle ore 11:08 in via Vincenzo Vannuletti. Un uomo basso, con i capelli corti, trasandato, e con la carnagione olivastra si è avvicinato a una donna e, minacciandola con una forchetta, si è fatto consegnare le chiavi della sua macchina, una Toyota Yaris.

Con questa è fuggito, senza accorgersi che nella borsa della donna, rimasta all’interno dell’auto, c’era il cellulare.

La signora, che nel frattempo aveva chiesto aiuto a dei passanti, ha chiamato il NUE e informato la polizia dell’accaduto. Raccontato nei particolari della rapina, ha precisato che il cellulare era acceso e che aveva il sistema di localizzazione funzionante. Così, attivando il servizio, i poliziotti hanno potuto iniziare l’inseguimento al malvivente.

L’auto è stata inteccettata dagli agenti a Roma, in zona S. Paolo, mentre si muoveva in direzione mare: una volante ha iniziato l’inseguimento, ma l’uomo, tentando una disperata fuga, ha speronato l’auto della polizia quando era arrivato ormai a Castel Fusano, all’altezza di via Agostino Chigi. La volante ha sbattuto contro il muretto che divide la strada dai binari del trenino Roma-Lido, mentre la Yaris è finita contro il marciapiede L’uomo ha quindi tentato di fuggire a piedi, ma gli è andata male.

Altre pattuglie erano state allertate e l’uomo è stato catturato: anche lui, come i poliziotti della volante speronata, è rimasto ferito nell’impatto: tutti e tre sono finiti all’ospedale Grassi per le cure del caso.

L’uomo, un 43enne, è stato arrestato con le accuse di rapina, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.