Home News Cronaca Pontina, nuovo incendio al campo rom di Castel Romano

Pontina, nuovo incendio al campo rom di Castel Romano

Non c’è pace al campo rom di Castel Romano, su via Pontina: questa notte un altro incendio doloso è stato appiccato ai rifiuti ammassati intorno ai nuclei abitativi. Un primo intervento è stato effettuato dai vigili del fuoco di Pomezia, che sono rimasti sul posto per oltre due ore per poter domare le fiamme, I pompieri sono dovuti tornare questa mattina con due mezzi, la 11A e la AB11, per spegnere i focolai rimasti ancora accesi. 

LEGGI ANCHE: L’inferno alle porte di Roma: dentro al campo rom di via Pontina, la discarica che tutti – tranne la Sindaca Raggi – conoscono (VIDEO)

SITUAZIONE INSOSTENIBILE

La situazione nel campo rom, come abbiamo testimoniato appena due giorni fa con il nostro reportage girato all’interno, è davvero preoccupante: da anni denunciamo i continui roghi tossici, ma nessuno fa niente, politici e istituzioni voltano la testa dall’altra parte, salvo poi svegliarsi all’improvviso, facendo dichiarazioni roboanti, promesse che non manterranno oppure affermando di non conoscere questa realtà. Ma i cittadini sono stufi di essere presi in giro, di vedere sprecate risorse economiche (quanto costano tutti questi interventi? E quanto sono costate le continue e inutili bonifiche, visto che dopo qualche giorno tutto torna come prima?) senza che vengano presi provvedimenti seri e definitivi, con continui spostamenti a date sempre più lontane per soluzioni che non si sa, a questo punto, se mai arriveranno. E, dall’altra parte, i rom: che vivono in condizioni umanamente indescrivibili, tra rifiuti, topi, puzza indescrivibile, acqua che sembra fango. Sporcizia ovunque, ma macchinoni di lusso. Si dorme in un materasso buttato a terra, ma si scattano foto con l’Iphone 11pro. Si chiede aiuto, ma al collo si ha più oro della Madonna di Fatima. Contraddizioni e misteri. E roghi tossici che nascondono tutto.