Home Ambiente Ragno violino, è di nuovo allarme

Ragno violino, è di nuovo allarme

Scatta nuovamente l’allarme per i morsi di ragno violino. L’ultimo caso registrato è avvenuto a Parma dove una ragazza di 28 anni è stata morsa, finendo in ospedale. Ad intensificare l’allarme anche la stagione estiva, periodo in cui il ragno violino colpisce maggiormente.

I pericoli del morso del ragno violino

Il morso del ragno violino è molto velenoso e a renderlo particolarmente pericoloso è il fatto che, inizialmente, è indolore. I fastidi arrivano con il passare delle ore. Il dolore diventa sempre più intenso raggiungendo il massimo intorno alle 8 ore dal morso.

Laurentina e Ardeatina, boom di morsi del (velenoso) ragno violino: è allarme

Tra i vari sintomi che si possono presentare ci sono il prurito, la febbre, i dolori muscolari, agitazione, nausea, vomito e brividi. La zona del morso potrebbe gonfiarsi, andando a creare una vescica contenente del liquido biancastro. Una volta scoppiata la vescica potrebbe formarsi un’ulcera che può estendersi in profondità nel tessuto.

Se si viene morsi da un ragno violino è necessario andare in ospedale per ricevere delle cure adeguate e tempestive. Il morso, infatti, non si limita a provocare prurito o arrossamenti, ma potrebbe addirittura causare problemi alla cute, ai reni e danni muscolari oltre a provocare allergie e bruciori.

Come riconoscere il ragno violino

I ragni violino solitamente si trovano in luoghi chiusi, ‘sicuri’, come ad esempio dentro scarpe o mobili. Nel momento in cui si sentono minacciati non esitano ad attaccare e mordere. 

Il loro segno distintivo è una macchia a forma di violino sul dorso. Sono grandi circa 7-10 millimetri, considerando anche le zampe arrivano a misurare 4-5 centimetri. I ragni violino hanno solamente 6 occhi e non 8. Il ragno è di color giallognolo tendente al marrone.