Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Roma, ruba una bicicletta a due rider: loro lo vedono e massacrano di botte (VIDEO)

Pubblicato

il

aggressione a Roma Anagnina

Pensava di poter compiere un furto facile facile. Con un paio di tenaglie ha tagliato il lucchetto della bicicletta, poi se ne è impossessato. Ma, quando stava per andarsene con il maltolto, sono arrivati quelli che, presumibilmente, erano i proprietari. Che non l’hanno presa per niente bene. E’ successo a Roma, a pochi passi dalla metro Anagnina, oggi verso le ore 14:00.

Prima il furto, poi le botte

Due persone, con la borse termiche da rider, arrivano a bordo di altre due biciclette. Nel vedere l’uomo tagliare il lucchetto, scendono di corsa, lasciando i loro mezzi e le borse a terra, si avvicinano. Lo accusano di rubare la bici. Lui cerca di difendersi dicendo che la bici è la sua. I due, entrambi stranieri, non gli credono. iniziano a spintonarlo e strattonarlo. Il diverbio inizialmente è solo verbale. Ma man mano si fa sempre più acceso e i toni si alzano sempre di più.

Il ladro spaventato: “Chiamo i carabinieri”

Qualcuno, dall’alto riprende tutto. Il video in seguito verrà inviato alla pagina social Welcome to Favelas. L’uomo che stava rubando la bicicletta è sovrastato dai due stranieri, che sembrano aver perso la pazienza. Hanno iniziato a mettergli le mani addosso. Spintoni. Gli levano le tronchesi dalle mani e gli bloccano le braccia dietro le spalle. Lui si spaventa e inizia a gridare “Carabinieri!”. E’ terrorizzato. Adesso i due sono armati, oltre che in superiorità numerica. “Fermati!, Aiuto, aiuto”, continua a gridare, mentre uno lo blocca e l’altro gli dà addosso.

Gli tira i capelli, poi inizia con calci, pugni e schiaffi. Infine, con le pinze, lo colpisce in testa. L’uomo tenta la fuga, ma lui lo insegue, continuando a picchiarlo. Lo sbatte al muro, mentre l’uomo urla dal dolore. Poi lo sbatte a terra. L’uomo picchia la testa pericolosamente. Arriva il complice e insieme lo pistano mentre è a terra. Le persone che filmano intervengono urlando “Basta!”, il video si interrompe. L’uomo era ancora a terra. Non si sa cosa sia accaduto dopo. 

L’intervento della polizia

Quando, alle 14:30, è intervenuta una volante della polizia, sul posto non c’era più nessuno. Né il ladro picchiato, né i due rider aggressori. Né, tantomeno, le persone che avevano filmato la scena. Una violenza assurda. L’uomo che stava trafugando la bicicletta è stato massacrato di botte, picchiato con le pinze di ferro, sbattuto contro il muro e contro l’asfalto, preso a calci e pugni. Sarebbe bastato bloccarlo e chiamare la polizia. Ma no, la giustizia fai da te, nel far west che sta diventando questa città, è una cosa molto più rapida ed efficace.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy