Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Roma, smaltimento illegale di rifiuti pericolosi: 5 persone denunciate (FOTO)

Pubblicato

il

Smaltimento illegale di rifiuti, intervento della Polizia Locale
Prelevava sistematicamente cospicue quantità di materiale proveniente da lavori di scavo per la realizzazione di opere urbanistiche. Questa la modalità attuata da una ditta del settore edilizio per aggirare tutte le procedure inerenti il corretto smaltimento dei rifiuti speciali e pericolosi.
 
Ma le indagini della Polizia Locale di Roma Capitale — nel corso di un’articolata attività investigativa — hanno messo la parola fine alla ripetuta azione illecita legata alla gestione di materiali provenienti da attività di cantiere, rientranti nelle categoria di rifiuti speciali e pericolosi, attuata nelle zone di Portuense e Monte Stallonara.
 
Le operazioni hanno permesso d denunciare di 5  persone per aver compiuto, in concorso tra loro, gravi reati ambientali, connessi al prelievo, trasporto e sversamento illegale di rifiuti.
 

Smaltimento illegale di rifiuti: le indagini della Polizia Locale 

Le indagini hanno preso avvio la scorsa primavera, a seguito di alcune segnalazioni di cittadini su un presunto sversamento abusivo di materiali nell’area di Monte Stallonara. Ad eseguire gli accertamenti gli agenti del NAD (Nucleo Ambiente Decoro) che, grazie ad una costante attività di osservazione, hanno potuto rilevare una ripetuta azione illegale da parte di una ditta.

Quest’ultima, operante nel settore edilizio, era intenta a prelevare sistematicamente ingenti quantità di materiale proveniente da lavori di scavo per poi trasportarlo e utilizzarlo per la realizzazione di opere di urbanizzazione primaria nell’area di Monte Stallonara.

La procedura permetteva così di sottrarre quanto prelevato alla corretta filiera dello smaltimento dei rifiuti speciali e pericolosi, con il fine di abbattere i costi legati sia alla regolare gestione dei rifiuti, sia all’acquisto del materiale idoneo per i lavori di edilizia.

Il deposito per lo stoccaggio a Mezzocammino

Ma non finisce qui. Infatti, nel corso delle indagini è stato possibile individuare, inoltre, un sito, ubicato in località Mezzocammino, usato come deposito per lo stoccaggio illecito dei materiali.

5 persone denunciate 

Come anticipato, al momento 5 le persone denunciate: l’amministratore unico della ditta,  i due direttori dei lavori e due dipendenti. Ulteriori accertamenti sono tuttora in fase di svolgimento.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy