Home News Cronaca Roma, solleva bimbo di 16 mesi per i capelli per cambiargli il...

Roma, solleva bimbo di 16 mesi per i capelli per cambiargli il pannolino: baby-sitter condannata

E’ stata condannata al pagamento di 1.000 euro la baby-sitter romana che, nel maggio del 2016, aveva sollevato per i capelli un bimbo di appena 16 mesi per cambiargli il pannolino. Era successo nell’abitazione di una coppia di professionisti nel quartiere Monteverde, a Roma. La donna aveva spogliato il bambino, poi lo aveva afferrato per i capelli e lo aveva fatto dondolare, mentre il piccolo urlava dal dolore. Era stato il pianto disperato del bimbo che aveva fatto accorrere la nonna, la quale, arrivata di soppiatto, aveva assistito inorridita alla scena. La bambinaia, vistasi scoperta, aveva lasciato il bambino sul letto e aveva dovuto confessare la malefatta alla mamma del piccolo, sperando in un perdono, raccontando di averlo strattonato. Dopo la confessione, la donna si era licenziata, confidando di non avere ulteriori ripercussioni, ma ma i genitori del bambino avevano deciso di andare avanti legalmente, denunciando la donna.

LA CONDANNA

Ieri il giudice di pace penale Gregoria Pellegrino ha stabilito la colpevolezza della tata, condannandola al pagamento di 1000 euro per percosse aggravate. Alla famiglia resta però il dubbio che possano esserci stati altri episodi di violenza in precedenza, visto che il bambino spesso piangeva apparentemente senza motivo.