Connettiti con noi

Cronaca

Roma. Uccide a calci un cucciolo di Labrador, poi rischia il linciaggio

Pubblicato

il

Cane ucciso a Roma Saxa Rubra

Prima una violenta lite, poi tutta la ferocia e la rabbia “riversate” su un Labrador, un cucciolo di pochi mesi, ucciso a calci. E’ successo venerdì scorso a Roma, a Prima Porta,  in piazza Saxa Rubra nel Municipio 15. Teatro di una scena orribile. 

Uccide a calci un cane a Roma 

Ci sarebbe stata prima una violenta discussione, poi l’uomo – un 50enne senza fissa dimora – ha sferrato due calci al cagnolino. Così violenti da ucciderlo. E’ a quel punto che il terribile gesto ha scatenato la rabbia del proprietario del cane e di altri passanti, tant’è che l’aggressore avrebbe rischiato il linciaggio se non fossero arrivati immediatamente gli agenti della Polizia. I poliziotti dei Commissariati di Villa Glori e Ponte Milvio hanno sedato gli animi e poi denunciato l’uomo per l’uccisione del cucciolo ai sensi dell’articolo 544 bis del Codice penale

Oipa: “Servono pene più severe”

L’Organizzazione OIPA di Roma ha preso parola sull’agghiacciante vicenda e ha deciso di costituirsi parte civile. “I reati contro gli animali sono puniti con pene troppo esigue e nessuno finisce in carcere, neanche per i casi più gravi” – spiega la delegata dell’Oipa di Roma, Rita Corboli. “Le sanzioni vanno inasprite, affinché siano un vero deterrente contro il loro maltrattamento. Le nostre guardie zoofile, in tutta Italia, ricevono continuamente segnalazioni di maltrattamento. Occorre un inasprimento delle pene”


Di Tendenza

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it