Home Latina Sanremo, nuove accuse di plagio per Achille Lauro: band pontina deposita in...

Sanremo, nuove accuse di plagio per Achille Lauro: band pontina deposita in Tribunale la richiesta di sospensione del festival (VIDEO)

E’ stata depositata questa sera la richiesta di sospensione del Festival di Sanremo e l’estromissione del cantante Achille Lauro, in gara con il brano Rolls Royce, in quanto – dichiara il legale che sta seguendo la vicenda di un presunto plagio – “la Commissione selezionatrice è stata poco attenta in quanto il reef canoro è uguale a quello dei miei clienti, gli “Enter”, un gruppo musicale del sud pontino”

Questa nuova accusa di plagio arriva proprio da una band di Latina, gli Enter, che sostiene che la canzone sia uguale a quella da loro presentata nel 2014 proprio per partecipare alla kermesse canora ligure.

Quando i componenti della banda pontina hanno ascoltato il brano, racconta l’avvocato Biagio Narciso, dello studio legale Riccio&Narciso di Caserta, hanno subito capito che la linea musicale era molto simile a quella che avevano presentato a Sanremo 5 anni fa. Da qui la diffida per violazione del diritto d’autore, immediatamente inviata sia ad Achille Lauro che a Claudio Baglioni in qualità di direttore artistico e presidente della commissione selezionatrice,  oltre che a Davide Petrella, coautore del testo. Il legale ha anche diffidato lo studio di registrazione perché avrebbe violato il diritto d’autore e il regista del video su You tube, ma anche la casa discografica.  Ieri copia della diffida è stata inviata per conoscenza alla Rai, all’ufficio stampa della Rai e alla procura della Repubblica competente.

L’accusa è che la traccia musicale della chitarra del brano presente a Sanremo sarebbe, in virtù di accertamenti peritali, perfettamente sovrapponibile a quella di una canzone degli “Enter”: si tratta di una traccia depositata per ben 2 volte alla Siae.

Già due giorni fa la canzone di Achille Lauro aveva avuto le prime accuse di plagio: in un tweet del cantante Frankie Hi Nrg, l’artista afferma che la canzone di Achille Lauro sia praticamente uguale a “1979” degli Smashing Pumpikins, brano del 1996 della storica band rock di successo negli anni ’90.

Da queste accuse il cantante si era difeso dicendo di essere onorato di essere accostato agli Smashing Pumpikins: non si sa cosa dirà per l’accostamento a una band di Latina.

E ora questo nuovo colpo di scena, che il legale della band pontina assicura non essere l’unico: “Sto per arrivare a Sanremo, dove tra stanotte e domani mattina terrò una conferenza stampa che rivelerà altre importanti novità, i ricorsi non sono terminati. Domattina ci recheremo al tribunale competente per un accesso agli atti”.