Home News Cronaca Shock a Roma, bimbo di 19 mesi intossicato dall’hashish: è in prognosi...

Shock a Roma, bimbo di 19 mesi intossicato dall’hashish: è in prognosi riservata

ARRESTATI GLI ZII DEL BAMBINO: UNO DEI DUE E' MINORENNE

Intossicazione da hashish: questo il motivo per cui un bambino di appena 19 mesi è stato ricoverato in prognosi riservata al Policlinico Gemelli di Roma. Il piccolo si è sentito male in casa ieri sera intorno alle 19:10, un appartamento nel quartiere Garbatella. La madre, spaventata, l’ha portato al pronto soccorso dell’ospedale San Camillo, ma lì i medici hanno disposto il trasferimento al Policlinico di Largo Agostino Gemelli. Fortunatamente il piccolo non è in pericolo di vita.

I medici hanno avvertito della vicenda la polizia, che si è quindi recata nell’abitazione della mamma del bambino, una ragazza di 25 anni.

Nell’appartamento gli agenti del commissariato Colombo durante la perquisizione hanno trovato 200 grammi di cocaina, un coltello a serramanico intriso di droga e alcuni bilancini di precisione. Ma a finire in manette non sono stati i genitori, bensì gli zii del piccolo, due fratelli della madre, di cui uno minorenne, ritenuti responsabili di detenzione e spaccio di droga. Denunciati invece per lesioni i due genitori, la ragazza di 25 anni e un uomo di 39 anni.