Connettiti con noi

Latina Notizie

Si sente male in cella, morto nel carcere di massima sicurezza Samuele Di Silvio

Pubblicato

il

Samuele Di Silvio

Un malore improvviso, poi la morte, giunta all’improvviso nel giro di pochissimo tempo. Samuele Di Silvio è morto ieri ad Agrigento, nel carcere di alta sicurezza dove stava scontando la condanna definitiva a undici anni di reclusione inflittagli dopo il processo con rito abbreviato a seguito dell’inchiesta Alba Pontina. Samuele, uno dei figli di Armando, detto Lallà, campo del clan Di Silvio, è stato trovato senza vita nella sua cella.

Leggi anche: Latina, operazione all’alba: 5 arresti per mafia, c’è anche una ex onorevole

Samuele Di Silvio morto in carcere

Samuele Di Silvio era stato arrestato in occasione dell’operazione Alba Pontina, condotta dalla Squadra Mobile: gli inquirenti contestavano agli indagati le accuse di estorsione, atti di illecita concorrenza e violenza privata, reati aggravati dal metodo mafioso.

Il 32enne fu arrestato all’alba del 29 gennaio 2020 a Latina, insieme ad altre 4 persone. La sua morte è un mistero, calcolando la sua giovane età. Dalle prime indiscrezioni sembrerebbe trattarsi di un’ischemia. Sul decesso comunque è stata aperta un’inchiesta: verrà quindi disposta l’autopsia sulla salma del giovane, per stabilire le esatte le cause della morte.

Leggi anche: Latina, nuovi arresti nel clan Di Silvio: in manette sei persone

 
 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy