Connettiti con noi

News Tecnologia

Spedire pacchi contenenti alimenti: tutte le norme da conoscere

Pubblicato

il

Gli alimenti sono sicuramente la categoria di prodotti più itineranti, ma anche la più regolarizzata e controllata, specialmente quando si tratta di attraversare i confini politici. Che sia un regalo di Natale, un omaggio a un cliente, una vendita di un prodotto alimentare, una spedizione a un parente distante, quello che conta è che in Italia e dall’Italia soprattutto, c’è sempre un buon motivo per movimentare il cibo.

Questo non stupisce affatto perché lo Stivale, infatti, è conosciuto in tutto il mondo per i prodotti culinari che qui sono quasi sempre di eccellente qualità. Quanto costa spedire gli alimenti? Come un qualunque altro genere di spedizione, la tariffa varia in base a peso, volume e rapidità di viaggio: è chiaro comunque che, in tutti i casi, spedire pacchi online costa meno che con i metodi tradizionali. Spedire questo genere di prodotti, tuttavia, richiede il rispetto di norme molto precise. Scopriamole.

Trasporto eccezionale formale: alimenti

Quando si commercializzano prodotti alimentari ci sono regole ferree che ne regolano il viaggio. Innanzitutto si distingue fra alimenti deperibili e non deperibili. I primi devono viaggiare in mezzi specializzati con dispositivi che li mantengano a una temperatura fresca e stabile. In base al preciso tipo di prodotto saranno richieste temperature più o meno basse. Ad ogni controllo verranno controllate le temperature per vedere se il trasportatore sta gestendo correttamente gli alimenti.

Gli alimenti che non sono deperibili e di liquidi possono essere fatti da qualunque tipo di corriere anche se ovviamente anche in tal caso ci sono delle regole da rispettare. Anche se non c’è una temperatura corretta specifica è bene che il veicolo abbia una zona di trasporto coibentata per mantenerla costante, né troppo bassa, né troppo alta. I diversi alimenti in etichetta hanno comunque riportato il range di temperatura ottimale in cui devono restare.

Le norme prevedono spazi puliti e ben tenuti. Affidandosi ad aziende di trasporti affidabili e serie si avrà la sicurezza di poter usufruire di mezzi controllati e certificati per un corretto trasporto anche di beni alimentari deperibili.

Come si imballano correttamente gli alimenti

Se avete necessità di spedire dei prodotti alimentari è bene imballare ogni articolo correttamente per non ritrovarsi un banchetto disastrato. La cosa migliore che si possa fare è procurarsi una scatola resistente e solida che possa contenere tutti i prodotti comodamente, ma senza consentire loro troppo movimento. Gli alimenti confezionati devono essere avvolti in fogli di rivista o nel pluriball per proteggerli dagli urti. Salumi e formaggi sarebbe bene che fossero in confezioni sottovuoto per evitare che con caldo o freddo si danneggino.

I liquidi indipendentemente dal tipo di contenitore dovrebbero essere chiusi in sacchetti di plastica a parte per evitare che in caso di rottura vadano a finire su tutto il resto della merce. Confezioni e bottiglie in vetro vanno protette con cartoncini ondulati o polistirolo. Spazi vuoti presenti nella scatola vanno riempiti con la carta o le chips di polistirolo per far sì che tutto resti fermo com’è stato inserito. Meglio riportare sulla confezione la dicitura fragile, per assicurarsi che il pacco venga trattato con cura.


Di Tendenza

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it