Home News Cronaca Studiare meglio e più velocemente? Guida 2019

Studiare meglio e più velocemente? Guida 2019

Studiare e apprendere nuovi concetti è da sempre un vero e proprio lavoro: si tratta di un’attività che richiede molto impegno e che deve essere svolta con costanza se si vogliono raggiungere dei risultati soddisfacenti. Questo però spesso non basta: molti studenti trascorrono diverse ore sopra i libri eppure non sono comunque in grado di superare gli esami o di ottenere il voto che speravano. Questo accade perché senza una strategia ed un metodo di studio è praticamente impossibile imparare per davvero. Certo, alcune persone hanno la fortuna di riuscire a memorizzare le cose più velocemente di altre, ma è sbagliato pensare che lo studio si riduca a questo. Imparare i concetti a memoria in realtà potrebbe rivelarsi addirittura dannoso, perché le informazioni che vengono immagazzinate in questo modo sono del tutto instabili e rischiano di essere rimpiazzate in breve tempo da altri concetti più recenti. Per riuscire a ricordare ciò che si studia è fondamentale comprenderlo e rielaborarlo, in modo da poterlo interiorizzare.

Strategie vincenti per studiare bene in meno tempo

Per riuscire a studiare in modo efficace quindi non ci sono molte scappatoie: bisogna individuare un metodo che sia vincente. Fortunatamente, esistono diverse strategie che ci permettono non solo di apprendere meglio ma anche di farlo in modo più veloce e nella guida di Andrea Giuliodori su come studiare più velocemente possiamo trovare moltissimi trucchi e consigli per riuscire ad avere successo. Vediamo brevemente quelle che sonole 3 strategie più efficaci.

1) La pre-lettura

La pre-lettura è un’attività che permette di risparmiare molto tempo, anche se inizialmente potrebbe sembrare del tutto inutile. Consiste nel dare una letta veloce a tutto il capitolo che si deve studiare, in modo da fare il punto della situazione e comprendere schematicamente quelli che sono i concetti chiave che verranno affrontati nel dettaglio. Anche se potrebbe sembrare una perdita di tempo, con la pre-lettura possiamo raggiungere dei risultati davvero straordinari quindi vale la pena fare un tentativo. Dando una letta veloce a tutto il paragrafo riusciamo ad inquadrare le informazioni più importanti e quando torneremo su ogni singolo blocco di testo sarà più semplice contestualizzare i concetti. Così, quella che a prima vista potrebbe sembrare una perdita di tempo si rivela un metodo efficace che ci permette di apprendere più velocemente.

A proposito della lettura, è bene ricordare che questa deve essere fatta in un determinato modo se l’obiettivo è quello di imparare e di studiare. Non serve a nulla passare ore ed ore davanti ai libri se non si legge nel modo giusto. Vi è mai capitato di scorrere le varie righe di un capitolo e arrivare alla fine con la consapevolezza di non aver prestato la minima attenzione a ciò che avete letto? Ecco, questo è un errore comune che bisogna sempre cercare di evitare e per farlo bisogna concentrarsi. Per questo potrebbe rivelarsi molto utile il metodo sniper, che vediamo proprio adesso.

2) La tecnica sniper

La tecnica sniper prevede di studiare ogni capitolo come se non ci fossero altre possibilità di rileggere quello che si è appena letto. Questo termine inglese indica il tiratore scelto ed è facile comprendere la metafora: il senso è che bisogna andare a colpo sicuro senza rischiare di commettere errori. Spesso e volentieri capita che si scorrono le frasi senza realmente comprenderle e questo accade perché ci si distrae facilmente. Bisogna cercare di mettere in atto tutte le tecniche di concentrazione per riuscire ad interiorizzare al primo colpo quello che si sta studiando. In questo modo si perde decisamente meno tempo e quindi si riesce ad apprendere in modo più veloce ed efficace. Per concentrarsi più facilmente e fissare i vari concetti ci si può servire delle mappe o degli schemi, utilissimi specialmente per coloro che hanno una memoria visiva.

3) La tecnica della scuola materna

La tecnica della scuola materna può tornare utilissima per ripetere i concetti chiave che si sono appena appresi e verificare di averli effettivamente interiorizzati e non solo memorizzati. Si tratta di un metodo molto semplice, che prevede di ripetere come se si dovesse spiegare tutto ad un bambino piccolo.Rielaborare un concetto ed essere in grado di spiegarlo in modo elementare significa averlo compreso per davvero e quindi aver studiato in modo efficace.