Connettiti con noi

Cerveteri e Ladispoli News

Tentata strage a Ladispoli, il vicino di Angeloni: ‘Voleva tornare a casa’

Pubblicato

il

Fabrizio Angeloni che ha accoltellato moglie e figlia a Ladispoli, la testimonianza dei vicini

Spuntano nuovi particolari su quanto accaduto lo scorso 21 aprile a Ladispoli. Dietro l‘efferato gesto di Fabrizio Angeloni — che ha prima accoltellato la moglie e poi ha ferito anche la figlia di soli 17 anni, probabilmente intervenuta per soccorrere la madre—  sembrerebbe esserci la sua non accettazione per la fine della relazione con la moglie.

Leggi anche: Ladispoli, Fabrizio Angeloni accoltella moglie e figlia: ‘Non accettava la separazione’

Tentata strage a Ladispoli: la testimonianza dei vicini 

Secondo la testimonianza di alcuni vicini, intervistati dal giornale Fanpage, sembrerebbe inoltre che l’uomo stesse cercando una nuova soluzione abitativa in quanto nell’ultimo periodo viveva dalla madre. L’intenzione di Angeloni era pertanto quella di trasferirsi e — sempre secondo quanto raccontato dai vicini — circa una settimana fa sarebbe  avvenuto un nuovo litigio proprio a causa del via vai dovuto dal trasferimento. 

Tuttavia l’uomo, come è emerso a più riprese nelle ricostruzioni del terribile accaduto, non aveva messo una definitiva pietra sopra sulla fine storia d’amore con la moglie. ‘Capitava che ritelefonasse alla donna, la quale dal canto suo, gli forniva sempre le medesime risposte’, spiegano i vicini che sempre durante l’intervista sopra menzionata, aggiungono:  ‘la situazione era compromessa da tempo ma nonostante ciò Angeloni continuava a gravitare attorno alla palazzina ma niente faceva pensare ad un gesto simile’. 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy