Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Torre Angela: cuoco ‘pusher’ nel locale, scatta la chiusura per 30 giorni

Pubblicato

il

Il locale chiuso a Torre Angela

Essere il cuoco forse non gli bastava. Da qui, quindi, l’idea di ‘arrotondare‘ e non facendo gli straordinari. Ma spacciando droga proprio all’interno del locale, che ora è stato chiuso per ben 30 giorni. Siamo a Roma, nella zona di Torre Angela: è qui che il Commissariato Romanina ha notificato al responsabile di un esercizio commerciale la sospensione della licenza ex art. 100 del T.U.L.P.S. con conseguente chiusura dell’attività. Per 30 giorni. 

Perché è stato chiuso il locale a Torre Angela 

Prima i controlli portati avanti dagli agenti di Polizia, poi l’arresto. I poliziotti, infatti, hanno arrestato il cuoco del locale per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente, mentre il fratello del titolare, che si era presentato come responsabile dell’attività, è stato indagato in stato di libertà per inottemperanza al foglio di via obbligatorio e violazione della legge sugli stupefacenti.

Da qui, quindi, il provvedimento, che è adottato dal Questore di Roma, sulla base dell’ istruttoria della Divisione Polizia Amministrativa. Il locale ‘stupefacente’ dovrà tenere le saracinesche abbassate per 30 giorni.

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy