Home News Cronaca Tutti al mare tra Ostia e Torvaianica, passando dai Cancelli e da...

Tutti al mare tra Ostia e Torvaianica, passando dai Cancelli e da Capocotta: ecco il ritorno della linea Atac 07

Nuvole (si spera passeggere) di questi giorni a parte, possiamo dire che la bella stagione è ormai arrivata e con essa anche la linea 07 dell’Atac che da Ostia collega Torvaianica, passando sulla litoranea e permettendo quindi di andare al mare ai cancelli e a Capocotta.

Lo 07 ha ripreso servizio, dopo la sosta invernale, sabato 20 aprile. Il percorso è il solito: si parte dalla stazione Colombo della Roma-Lido, si percorre tutta la litoranea Ostia-Anzio fino all’altezza del Villaggio Tognazzi, si prosegue per circa 500 metri per Torvaianica, poi si gira al primo semaforo per andare verso Campo Ascolano, dove c’è, in viale Po, l’altro capolinea.

Le fermate intermedie consentono l’accesso alle spiagge dei cancelli e ai chioschi di Capocotta, oltre che alla spiaggia del Villaggio Tognazzi.

Atac fa sapere che lo 07 fa servizio a partire dalle ore 7:40 (prima partenza da Ostia, mentre da Torvaianica la prima partenza è alle ore 8:10) 7 giorni su 7, con frequenze inziali di circa 25 minuti nei giorni feriali (ma i tempi diminuiranno con l’avanzare della stagione balneare per equipararsi con quelli del weekend) e di circa 10-15 minuti nei weekend.

Il servizio vedrà l’ultima corsa giornaliera rispettivamente alle ore 21:30 da Ostia e alle ore 22:00 da Torvaianica, sempre con le stesse frequenze.

Sempre secondo quanto fa sapere Atac, dal primo maggio si affiancherà la linea 062, che percorre il lungomare di Ostia dal Porto Turistico fino al Lungomare Vespucci passando dalla Stazione Lido Centro.

A questo si aggiunge che a giugno tornerà la linea 068, anche se solo nei weekend: lo 068 percorrerà il tratto tra la stazione di Acilia e Campo Ascolano. La parte tra la stazione Colombo e il Villaggio Tognazzi sarà quindi identica a quella dello 07, ma in più ci saranno tutte le fermate nell’entroterra nelle zone di Acilia e dell’Infernetto.

(foto dal blog Odissea Quotidiana)