Connettiti con noi

Ultime Notizie Economia

Bonus INPS da 400€ al mese per le donne: requisiti, come funziona e come richiederlo

Pubblicato

il

Violenza donne: arriva il bonus dall'INPS

Bonus INPS. Un contributo pari a 400 euro pro capite, intesi su base mensile per un massimo di 12 mesi, destinato alle donne vittime di violenza che sono monitorate e seguite da parte dei centri antiviolenza riconosciuti dalle Regioni. All’agevolazione in questione hanno diritto diritto: 

  • donne con cittadinanza italiana;
  • donne con cittadinanza extracomunitaria che siano in possesso del permesso di soggiorno o dello status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria.

Il Reddito Libertà per le donne vittime di violenza

Così, l’INPS ha pubblicato nella circolare 166 dell’8 novembre 2021, le istruzioni complete e il  modello di richiesta per  il reddito di libertà, un bonus economico destinato alle donne vittime di violenza , previsto dal  DPCM del 17 dicembre 2020.

Leggi anche: Assegno Unico, attenzione alla truffa. L’INPS: ‘Non rispondete a questi messaggi’

Presentare la domanda

La domanda per aderire all’incentivo mensile, deve essere presentata dai Comuni all’INPS, in base al modello predisposto con il messaggio del 24 novembre 2021 che contiene :

  • una autodichiarazione dell’interessata 
  • la dichiarazione firmata dal rappresentante legale del Centro antiviolenza che ha preso in carico la stessa, che ne attesti il percorso di emancipazione ed autonomia intrapreso
  • e la dichiarazione del servizio sociale professionale di riferimento, che ne attesti lo stato di bisogno legato alla situazione straordinaria o urgente. 

Accorgimenti per la richiesta in Comune

Importante sottolineare che non può essere accolta più di un’istanza riferita alla  stessa donna vittima di violenza. Le domande di richiesta, dunque, anno trasmesse tramite gli sportelli dei servizi sociali dei Comuni.

Inoltre, la circolare precisa che devono essere inviate solamente le istanze appositamente compilate in ogni loro parte e, ovviamente, sottoscritte dalle interessate. I caso contrario, non sarà presa in considerazione  l’istanza non conforme al modello, ovvero incompleta.

Pagamento e risorse disponibili

Il pagamento del contributo e dell’incentivo avverrà mediante accredito su conti dotati di IBAN, area SEPA, intestati alla richiedente.

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy