Connettiti con noi

Ultime Notizie Economia

Bonus Videocitofono, detrazioni del 50%: requisiti e come richiederlo

Pubblicato

il

Anziana alla porta rischia una truffa evitabile con il Bonus videocitofono 2022

Sono state confermate per l’anno in corso le detrazioni spettanti a chi decide di installare un impianto di videocitofonia nell’ambito degli interventi previsti dalla legge di bilancio nel cosiddetto bonus ristrutturazioni. I costi sostenuti potranno essere così dedotti in sede di dichiarazione dei redditi. Ma andiamo con ordine. 

Cos’è il bonus ristrutturazioni 

Per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2022 in merito a lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria della propria abitazione è prevista una detrazione fiscale sull’IRPEF del 50% sui costi effettivamente sostenuti. Il tetto massimo è stato fissato in 96 mila euro per ciascun immobile. 

Leggi anche: Novità Superbonus 110%: cosa cambia e come richiederlo fino al 2023

Quali interventi rientrano nel bonus

Ma di quali interventi parliamo? Rientrano nelle spese detraibili i costi sostenuti per lavori sugli impianti elettrici, per lavori di risparmio ed efficientemento energetico degli edifici, in questo settore specifico oggetto dell’articolo che state leggendo, anche per ciò che concerne l’aspetto della sicurezza. Parliamo quindi di:

  • Spese per telecamere e sensori da installare su porte e finestre, tapparelle, serramenti
  • Impianti antintrusione
  • Impianti di videosorveglianza
  • Installazione di sistemi di videocitofonia
  • Spese per la consulenza di tecnici e professionisti per ciò che riguarda l’analisi degli interventi da realizzare presso la propria abitazione (non rientrano nel bonus invece i contratti con le società di videosorveglianza)

Come pagare le spese

Per poter “scaricare” le spese è necessario che i costi siano stati sostenuti con sistemi tracciabili quali il bonifico postale o bancario.

Leggi anche: Bonus Centri Estivi 2022 senza ISEE, 400€ per bambini da 3 a 14 anni: scarica la domanda

Requisiti 

Ci sono tuttavia alcuni requisiti da tenere in considerazione per poter accedere al bonus. Essere in regola con i pagamenti TASI e IMU, aver compiuto i lavori, come detto, nel 2021 ed entro e non oltre il 31 dicembre 2022. Inoltre i lavori devono essere stati eseguiti da un professionista. 

Come richiedere il bonus videocitofono 2022

Per ricevere la detrazione fiscale non è necessario presentare alcuna domanda. Sarà però necessario portare la spesa sostenuta e i dati catastali dell’immobile presso il proprio consulente o comunque in sede di dichiarazione dei redditi. L’agevolazione sarà poi dilazionata in un periodo di 10 anni.

Bonus 200 euro, si raddoppia: in arrivo il secondo contributo, ecco quando

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy