Connettiti con noi

Lavoro e Concorsi

Concorso Esercito 2023: bando, chi può candidarsi, requisiti e come fare domanda

Pubblicato

il

esercito

Il Ministero della Difesa ha pubblicato un bando di concorso per 94 Allievi Tenenti in Ferma Prefissata, ausiliari del ruolo normale del Corpo degli Ingegneri, di Commissariato e Sanitario dell’Esercito Italiano (AUFP). La selezione pubblica è rivolta a candidati laureati. Sarà possibile candidarsi entro il 9 febbraio 2023. Vediamo di seguito i requisiti richiesti, come presentare la domanda di ammissione, il bando da scaricare e ogni altra informazione utile.

Nel 2023 concorso per entrare nell’Esercito: chi può candidarsi?

Il concorso del Ministero della Difesa è finalizzato all’ammissione di 94 allievi al 12° corso Allievi Ufficiali in Ferma Prefissata (A.U.F.P.) dell’Esercito per il conseguimento della nomina a Tenente in Ferma Prefissata, ausiliario del ruolo normale del Corpo degli Ingegneri, del Corpo di Commissariato e del Corpo Sanitario. I posti messi a selezione saranno ripartiti come segue:

Corpo degli Ingegneri: n. 55 posti, di cui:
– n. 3 posti per laureati in Ingegneria aerospaziale e astronautica (LM 20) o Ingegneria aeronautica (LM 20);
– n. 3 posti per laureati in Ingegneria delle telecomunicazioni (LM 27);
– n. 2 posti per laureati in Ingegneria elettrica (LM 28);
– n. 5 posti per laureati in Ingegneria elettronica (LM-29);
– n. 4 posti per laureati in Informatica (LM 18), Ingegneria Informatica (LM 32) o in Sicurezza informatica (LM 66);
– n. 5 posti per laureati in Ingegneria meccanica (LM 33);
– n. 25 posti per laureati in Ingegneria civile (LM 23), Ingegneria dei sistemi edilizi (LM 24) e in Architettura e ingegneria edile-architettura (LM 4), con abilitazione all’esercizio della professione;
– n. 2 posti per laureati in Ingegneria per l’ambiente e il territorio (LM 35);
– n. 4 posti per laureati in Scienze chimiche (LM 54);
– n. 2 posti per laureati in Scienze e tecnologie geologiche (LM 74);

Corpo di Commissariato: n. 13 posti, di cui:
– n. 10 posti per laureati in Giurisprudenza (LGM/01);
– n. 3 posti per laureati in Scienze dell’economia (LM 56) o Scienze economico aziendali (LM 77);

Corpo Sanitario: n. 26 posti, di cui:
– n. 20 posti per laureati in Medicina e chirurgia (LM 41), con abilitazione all’esercizio della professione;
– n. 3 posti per laureati in Medicina veterinaria (LM 42), con abilitazione all’esercizio della professione;
– n. 3 posti per laureati in Farmacia e farmacia industriale (LM 13).

Si rende noto che la domanda di partecipazione può essere presentata soltanto per una tipologia di posti a concorso.

I requisiti per il concorso

Per candidarsi alla procedura concorsuale per Allievi Tenenti dell’Esercito AUFP è richiesto il possesso dei requisiti che di seguito riassumiamo:

  • età non superiore ai 38 anni;
  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti civili e politici;
    non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una pubblica amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di pubbliche amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare, ovvero prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze Armate o di Polizia per motivi disciplinari o di inattitudine alla vita militare, a esclusione dei proscioglimenti per inidoneità psico-fisica;
  • se concorrenti di sesso maschile, non essere stati dichiarati obiettori di coscienza o ammessi a prestare servizio sostitutivo civile, a meno di formale rinuncia a tale status;
  • non essere stati condannati e non essere imputati in procedimenti penali per delitti non colposi;
  • non essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
  • avere tenuto condotta incensurabile;
    non avere tenuto nei confronti delle istituzioni democratiche comportamenti che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione Repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato;
  • uno dei titoli di studio appartenenti alle classi di laurea magistrale e/o laurea magistrale a ciclo unico e ulteriori requisiti culturali indicati nel bando. Saranno ritenuti validi anche i titoli di laurea conseguiti secondo i precedenti ordinamenti, in virtù delle corrispondenze indicate dal Decreto Interministeriale 9 luglio 2009. Per i titoli di laurea conseguiti all’estero è richiesta la dichiarazione di equipollenza o di equivalenza;
  • non essere già in servizio quali Ufficiali Ausiliari in Ferma Prefissata o non trovarsi nella posizione di congedo per aver completato la ferma come Ufficiali Ausiliari in Ferma Prefissata;
  • se militare, non avere in atto un procedimento disciplinare avviato a seguito di procedimento penale che non si sia concluso con sentenza irrevocabile di assoluzione perché il fatto non sussiste o perché l’imputato non lo ha commesso.

Inoltre, per essere ammessi alla frequenza del corso Allievi Ufficiali in Ferma Prefissata, i concorrenti dovranno possedere i requisiti di idoneità psico-fisica e attitudinale al servizio militare per la nomina a Ufficiale in Ferma Prefissata dell’Esercito. Si rimanda alla lettura del bando integrale per conoscere le riserve di posti previste.

La selezione

La procedura selettiva sarà così articolata:

  • prova scritta di selezione culturale;
  • prove di efficienza fisica;
  • accertamenti psicofisici;
  • accertamento attitudinale;
  • valutazione dei titoli di merito.

Per approfondimenti si invita a consultare il bando allegato al termine dell’articolo.

Il corso, la nomina e la domanda d’ammissione

Il corso, le cui modalità saranno definite dallo Stato Maggiore dell’Esercito, durerà all’incirca 12 settimane. Gli Allievi che supereranno gli esami di fine corso, conseguendo il giudizio di idoneità, saranno nominati Tenente in Ferma Prefissata, ausiliario del ruolo normale del Corpo degli Ingegneri o del Corpo di Commissariato o del Corpo Sanitario dell’Esercito.

Le domande di partecipazione al concorso per l’ammissione di 94 allievi al 12° corso Allievi Ufficiali in Ferma Prefissata (AUFP) dell’Esercito finalizzato al conseguimento della nomina a Tenente in Ferma Prefissata devono essere presentate entro il 9 febbraio 2023 unicamente tramite il portale dei concorsi online del Ministero della Difesa. Per usufruire dei servizi offerti dal portale, i candidati dovranno possedere le credenziali SPID o la carta d’identità elettronica (CIE). Ogni altro dettaglio sulla compilazione e invio della richiesta di ammissione al concorso pubblico è riportato nel bando che rendiamo disponibile di seguito.

Concorsi pubblici nel 2023, al via più di 150.000 assunzioni: ecco dove, come candidarsi e i posti disponibili

 

 

 

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com