Connettiti con noi

Life style

Scandalo nello spot del mascara: ‘The longer the better’, pubblicità accusata di razzismo.

Pubblicato

il

Pubblicità accusata di razzismo, mascara Layla Cosmetics

Pubblicità accusata di razzismo. La polemica riguarda lo spot pubblicitario del mascara ‘Extra Black’ di Laila Cosmetics, accusato di portare avanti una rappresentazione stereotipata delle persone di colore e legata strettamente alla sfera sessuale. Cerchiamo di capire cosa è successo e come mai la clip non è piaciuta agli utenti.

Leggi anche: Black Lives Matter, a Roma il 2 giugno 2021 la manifestazione contro il razzismo

Pubblicità accusata di razzismo: cosa è successo 

Come dicevamo, nel mirino delle polemiche è finito il mascara ‘Extra Black’ di Laila Cosmetics. La clip ‘incriminata’ mostra la CEO dell’azienda danzare circondata da sei uomini nudi di colore, coperti dal pixel. Inoltre, lo slogan pubblicitario recita: ‘The longer, the better’ ed è evidentemente, una chiara allusione al luogo comune dei neri superdotati. Andando avanti nella clip, le ciglia delle donne vengono paragonate ai membri ‘entra long and extra black’ dei modelli presenti nel video. 

Il punto di vista degli utenti

Lo spot pubblicitario non ha ottenuto da parte degli utenti un grande consenso ed apprezzamento. La Layla Cosmetic è stata infatti accusata di aver sessualizzato per fini meramente commerciali i corpi dei modelli, scadendo pertanto nel razzismo. 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy