Connettiti con noi

Ardea

Intervista al Sindaco di Ardea Fabrizio Cremonini: strade, decoro della città, litorale, consorzi, rilancio del centro storico

Pubblicato

il

Il Sindaco di Ardea Fabrizio Cremonini

Nel numero di luglio de Il Corriere della Città abbiamo intervistato, a pochi giorni dalla vittoria del ballottaggio, il neo Sindaco di Ardea Fabrizio Cremonini.

Sindaco, partiamo dal dato sull’astensione. Si aspettava una fuga dal voto al ballottaggio così ampia, con il dato peggiore di sempre dal ’95?

«Sì, devo dire che me lo aspettavo. Sia perché si tratta di una tendenza nazionale, sia perché ad Ardea, negli ultimi cinque anni, c’è stato un netto distacco tra l’Amministrazione Comunale e i cittadini, che ha amplificato ancora di più l’astensionismo alle urne».

Quali saranno i primi provvedimenti della sua Amministrazione e quali quelli che intendete realizzare nei primi sei mesi di Governo?

«L’obiettivo principale di questo inizio di consiliatura è senza dubbio quello di instaurare un rapporto umano con la popolazione e di riallacciare il dialogo con tutta la cittadinanza. Al contempo, adotteremo dei provvedimenti a partire dal mondo dei Servizi Sociali, sempre nell’ottica di un miglioramento del rapporto con la cittadinanza. Inoltre, ci dedicheremo con impegno alla sicurezza e all’igiene della città».

Può fornirci qualche anticipazione sui nomi che andranno a comporre la sua Giunta?

«Al momento non posso fare nomi, ma assicuro con forza che l’unica indicazione fornita è quella di formare una nuova Giunta composta da persone capaci e professionalmente preparate, che possano mettersi subito al lavoro per il bene di Ardea».

Nel corso della campagna elettorale, e anche prima del ballottaggio, avete contestato molti punti al vostro avversario politico specie in merito a quanto realizzato negli ultimi cinque anni di governo cittadino. In che cosa allora il vostro Governo sarà diverso da chi vi ha preceduto?

«Come accennato anche poco fa, principalmente instaureremo un dialogo con tutto il tessuto sociale cittadino. Passeremo poi allo snellimento delle procedure burocratiche per evitare lungaggini e per ridurre i tempi di risposta al cittadino, che devono assolutamente essere celeri».

Veniamo ad alcuni temi specifici. Il tema dei parcheggi. Il litorale ne è sprovvisto, anche di quelli a pagamento. Cosa intende fare su questo punto?

«La realizzazione di un Piano Parcheggi è stata già prevista all’interno del nostro programma elettorale. Sicuramente, visto che la stagione estiva è ormai in corso, il progetto che abbiamo in mente potrà essere realizzato a partire dal prossimo anno. In tal senso, anche per rimpinguare le casse comunali, istituiremo dei parcheggi a pagamento sul lungomare, così come accade in tutte le città del litorale laziale».

Accessibilità alle spiagge: cosa farete per rendere l’arenile inclusivo a tutti, soprattutto alle persone con disabilità?

«Fin da subito avvieremo un dialogo ed elaboreremo proposte insieme ai titolari di tutti gli stabilimenti balneari affinché l’accesso alle spiagge sia garantito a tutti, quindi anche e soprattutto alle persone diversamente abili e con difficoltà. Per quanto riguarda le spiagge libere, invece, contiamo di avviare un progetto che possa garantire l’accesso in modo agevole e senza barriere nella maggior parte dell’arenile pubblico».

Come affronterà la sua Amministrazione il tema della manutenzione stradale considerando che, purtroppo, è ancora questa una delle emergenze del territorio?

«L’obiettivo principale è quello di ritornare a gestire direttamente, con personale dedicato, questo servizio. Nell’immediato, chiaramente, non sarà possibile, ma questa tipologia di gestione della manutenzione stradale ci permetterà di intervenire in tempi più brevi e con una maggiore efficienza ed efficacia».

Come verrà gestita l’annosa questione dei Consorzi? Quali sono le vostre idee in merito?

«I Consorzi sono il fiore all’occhiello di Ardea: avvieremo dei dialoghi con tutte le realtà. Per quanto riguarda le spiagge raggiungibili dalle zone consortili, contiamo di garantire l’accessibilità istituendo delle navette che preleveranno le persone dai parcheggi che realizzeremo proprio in prossimità dei Consorzi. In ogni caso, analizzeremo tutte le convenzioni esistenti e rispetteremo le leggi in materia».

Decoro, lotta all’abbandono dei rifiuti sul territorio, roghi tossici: quale sarà la vostra strategia per affrontare la questione?

«La lotta all’abbandono dei rifiuti è una nostra priorità: attiveremo il maggior numero di telecamere a disposizione per individuare gli incivili ed elevare contravvenzioni, reinvestendo le risorse incassate per avere una città più pulita. Anche sul fronte dei roghi tossici contiamo di intervenire con ogni mezzo, soprattutto nell’area delle Salzare, per la quale abbiamo previsto un piano di perimetrazione che, nel medio-lungo periodo, ci porterà a risolvere il problema dell’uso civico e che conseguentemente avrà anche l’obiettivo di evitare lo sversamento di materiale tossico nei terreni e il conseguente inquinamento».

Ad Ardea molti km di costa sono interdetti alla balneazione: qual è la vostra ricetta per valorizzare il litorale e rilanciare il turismo?

«La ricetta migliore che possiamo applicare è quella dell’avvio di un dialogo con i Comuni dei Castelli Romani per portare a termine il “Progetto di Fiume”: questo ci garantirà che l’inquinamento “portato” dai fiumi verso il nostro mare possa via via diminuire. Inoltre, nei prossimi giorni consulteremo anche il Consorzio di Bonifica per concordare delle strategie comuni contro l’inquinamento delle acque».

Si parla anche di rilancio del centro storico: quali sono le vostre idee in merito?

«Innanzitutto punteremo a migliorare l’illuminazione in tutto il nostro centro storico, che appare fatiscente e con zone troppo buie. Poi avvieremo uno stretto dialogo con le attività produttive del territorio, al fine di promuovere l’organizzazione di mercatini e sagre che possano far frequentare alla popolazione il nostro bellissimo centro storico».

Cosa farete per riqualificare le periferie?

«Per quanto riguarda Montagnano, puntiamo in brevissimo tempo a riaprire la Delegazione Comunale e, nel medio periodo, una volta terminata la perimetrazione del nucleo abusivo, individueremo delle aree verdi dove realizzare parchi e giardini. Per quanto riguarda le altre periferie, daremo priorità alla bonifica delle aree interessate dallo sversamento di rifiuti e al controllo del territorio».

Trasporti e scuola/politiche scolastiche: quali sono i punti del vostro programma su tali aspetti?

«L’obiettivo prioritario è quello di ripristinare il servizio Scuolabus. Contestualmente, punteremo a migliorare la qualità e a mettere in sicurezza tutti i plessi scolastici del territorio.
Capitolo eventi estivi».

Il Comune partirà in ritardo considerando le elezioni: ci sarà comunque tempo per organizzare qualcosa per i turisti e i cittadini?

«Certamente sì, c’è tempo per organizzare. Già da oggi (venerdì 1 luglio) stiamo programmando l’organizzazione della “Notte Bianca” a Tor San Lorenzo e dalla prossima settimana andremo ad autorizzare le richieste avanzate dai comitati di zona e dalle associazioni per organizzare gli eventi dell’Estate Ardeatina».

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy