Connettiti con noi

Ostia News

Ostia, marciapiedi sporchi e tombini otturati: ecco come il territorio si allaga a ogni pioggia

Pubblicato

il

marciapiede con erba incolta a piazza santa monica

Basta farsi una passeggiata per il centro di Ostia, per rendersi conto di come, purtroppo, venga trascurato gravemente l’aspetto del decoro urbano. Quella che dovrebbe essere una priorità per un territorio balneare con vocazione turistica come nel caso dell’area lidense, al contrario ci riserva, sempre più spesso, un spettacolo desolante: punti dove l’erba è incolta da anni; strade sporche; tombini otturati; marciapiedi occupati da cantieri di manutenzione stradale abbandonati e probabilmente vandalizzati.

Una passeggiata desolante sulle strade di Ostia

Purtroppo, tali scene di degrado oggi sono osservabili su tutto il territorio, senza zone che magari vengono maggiormente curate perché magari ritenute Centro Storico del Municipio o addirittura vie del commercio locale. Basta fare una passeggiata a via delle Baleniere, la storica strada dei negozi della zona lidense. Tra bellissime vetrine che, dopo le giornate di Halloween, oggi si preparano alle imminenti festività natalizie, esse vengono accompagnate da marciapiedi sporchi e soprattutto dissestati.

Le giornate dedicate ai regali di Natale si avvicinano ogni giorno che passa, ma oggettivamente fare shopping diventi difficile qui, soprattutto nelle ore serali. Infatti, immaginiamoci degli anziani impegnati a fare i regali ai propri nipotini. Come ci fa notare un nonno della zona, “la sera evito di uscire su via delle Baleniere. Bellissima la zona, ma io le buche presenti per strada e sul marciapiede non le vedo come arriva buio, rischiando di rompermi il femore se ci casco dentro“. 

Una situazione che penalizza oggettivamente tutti, cittadini e commercianti, poiché con marciapiedi dissestati è facilissimo quantomeno prendersi una storta a un piede. Ma è una situazione che interessa tutta la zona che sorge intorno alla chiesa di Santa Monica. Infatti, analoghi problemi sono osservabili nella stessa piazza davanti la parrocchia, oppure su via delle Gondole, via dei Velieri o la parallela di via delle Baleniere, ovvero via dei Panfili.

La sporcizia ottura i tombini della zona

In una situazione surreale ma purtroppo concreta, il problema del degrado consegue a situazioni di profonda criticità, quali per esempio l’allagamento grave di alcune zone. Dopotutto, è noto come nel quadrante di Santa Monica siano diversi, se non quasi tutti, i tombini otturati principalmente dalle foglie degli alberi, che almeno su via delle Gondole non vedono le potature da anni. Una situazione che crea veri e propri fiumi di acqua in queste aree urbane, con profondi disagi per tutta la cittadinanza locale. 

In tal senso, è possibile vedere come si allaghi completamente l’immensa piazza di Santa Monica, con le auto posteggiate in mezzo alle carreggiate che si trasformano in isolotti dove sono visibili solo i tettucci. Ma un problema anche per il commercio locale. Tra via delle Baleari e via dei Romagnoli, sono diversi i negozianti che sperano come non piova mai su Ostia. Un rovescio d’acqua, per loro, significa vedere la propria attività invasa dal fango con conseguenti danni da migliaia di euro. 

Foto: @Patrizia Marabini

Roma, Gualtieri dà la residenza anche a chi occupa: è bufera delle opposizioni in Campidoglio

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy