Connettiti con noi

Cronaca

Emergenza rifiuti al Pigneto, Caliste: “Gravi rischi per la salute pubblica”

Pubblicato

il

pigneto

Mancanza di sicurezza e degrado nel V Municipio.  Si sentono abbandonati i residenti del Pigneto che versa in condizioni di evidente incuria.

Paura per la salute e l’incolumità pubblica

Ad aggravare la situazione sono i rischi per la salute pubblica legati al cumulo di rifiuti che si trovano per strada, sui marciapiedi, ma anche all’erba alta che sputa fuori anche dal cemento oltre alla presenza in ogni dove di siringhe di drogati.

 Ormai vivono con la paura i cittadini della zona dove sempre più spesso si verificano scippi. Impossibile vivere in questo stato di prostrazione. I residenti si sono uniti e hanno anche creato un gruppo whatsApp per sostenersi a vicenda, scambiarsi foto, mantenersi aggiornati su quanto succede. E tutto questo mentre “c’è chi cerca di mascherare il disagio facendo spot sui social. Ma la realtà – dicono i cittadini – è un’altra”.

Insomma lo stato di pericolo e di abbandono è visibile e i cittadini del V Municipio lo hanno documentato con fotografie che hanno postato sul profilo facebook “Dillo a Noi Roma”.

In varie occasioni i residenti, ma anche le associazioni hanno chiesto alle forze dell’ordine di intervenire, ma “ci hanno risposto di non avere risorse umane da impiegare nel controllo del territorio. Non basta sollecitare occorrono politiche pubbliche adeguate”.

La preoccupazione cresce per degrado e illegalità che si sono allargati ormai anche alle zone più ampie dell’isola pedonale. Dilaga l’uso di alcol, droghe a basso costo, microcriminalità”. È  un vero e proprio grido d’allarme quello dei cittadini di Pigneto che auspicano che “il Municipio se ne prenda carico”.

Interviene il presidente Caliste

Questo stato di degrado preoccupa e spaventa chi abita al Pigneto. Il tema è scottante ed estremamente sentito da tutti. E sull’argomento anche il presidente del V Municipio, Mauro Caliste, è intervenuto con diversi post. In uno tra tanti sottolinea: “Siamo consapevoli che da alcuni giorni la situazione in merito alla sicurezza, sull’isola pedonale, sta subendo dei cambiamenti rispetto a quanto già noto.

Per questa ragione, come amministrazione municipale, abbiamo sollecitato le forze dell’ordine a monitorare maggiormente l’area.

Ho chiesto, per le prossime ore, un incontro con tutte le autorità competenti in modo da avere informazioni puntuali e così da adottare conseguenti misure”.

Leggi anche: Ardea, i rifiuti inondano le strade: stretta sull’abbandono selvaggio. Volano sanzioni per i responsabili

Cittadini pronti a collaborare contro il degrado

Un post che ha trovato d’accordo molti residenti che non intendono restare inermi, ma anzi qualcuno commenta dichiarando: “Resistiamo perché qui c’è nonostante tutto un bel tessuto sociale, fatto di persone che vogliono contribuire e contrastare il degrado”. C’è volontà di migliorare e di far crescere il quartiere. Un grande senso di appartenenza e desiderio di superare le difficoltà tutti uniti per uno scopo comune.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy