Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Fast & Furious Roma, le corse clandestine non si fermano ad Anagnina

Pubblicato

il

tuning

Proseguono, ormai da decenni, le corse clandestine di automobili nella zona di Roma Est, toccando in particolar modo le zone di Anagnina. Qui da tutta Italia, personaggi legati alla malavita vengono a scommettersi soldi e preziose automobili all’interno di un circuito clandestino di gare automobilistiche. Per la vie della zona, in piena notte, non è raro vedere auto sportive e modificate, sfrecciare per ambire al primo posto e portarsi a casa montagne di soldi.

Roma tipo “Fast & Furious”? Ad Agnanina si rischia ogni sera un incidente

Ormai potrebbero essere definitivi i “mercoledì” e i “venerdì” di Anagnina. Ragazzi che a bordo di veicoli modificati, si presentano per gareggiare lungo una via a rettilineo, in cambio di soldi e vetture in caso di vittoria. Auto modificate, motorini, impennate con moto di grasse cilindrate, ma soprattutto impianti hi-fi a palla. Roba da tenere alzato un quartiere tutta la notte, magari in attesa dell’intervento delle Forze dell’Ordine o di qualche incidente che può occorrere a qualche ragazzo che prende parte a queste corse clandestine.

Motori lanciati al massimo, derapate. Non si tratta però di “Fast & Furious” con Vin Diesel e il compianto Paul Walker, che nella saga cinematografica sfrecciano con automobili da corsa sulle strade delle più grandi Capitali del mondo. La vita reale è altro: è codice della strada, possibilità di creare incidenti anche mortali, investire pedoni e realmente uccidere qualche persona. Un dato che puntualmente sfugge a chi frequenta questi giri clandestini della Capitale. 

Il mercoledì e il mercoledì diventano la serata del tuning, dove agli ambigui piloti a bordo delle proprie macchine, viene anche un pubblico appassionato di tuning, ovvero l’elaborazione delle automobili per farle diventare di corsa. Quasi nessuno viene per curiosità personale o passione per le corse: qui si scommettono tanti soldi, con il pubblico che cerca di puntare sull’automobile giusta in gara per fare il colpaccio della nottata. 

La reazione dei cittadini: “Abbiamo paura e siamo esausti”

Da anni verso il quartiere solo promesse. Ogni anno si sentono ripetere la stessa solfa dalle Amministrazioni che si susseguono: “Qui non correrà più nessuna macchina”. Eppure, già nel lontano 2009 si correva ad Anagnanina, un “circuito” già discusso tra i giovani romani di quell’epoca. Sono passati 14 anni e nulla è cambiato. Ogni sera, un residente spera di non essere investito, finire travolto da qualche auto o addirittura in mezzo a qualche pericolosa rissa con sparatorie a seguito. 

Gli incidenti non sono mancati. Nel 2013 morì una persona, due anni fa invece un maxi incidente con queste automobili. L’altra settimana, addirittura una Mercedes modificata è volata su un marciapiede, rischiando di fare una strage di ragazzi, accorsi per vedere l’appuntamento settimanale con le corse clandestine. I residenti chiedono sorveglianza o ZTL per questa zona, in azioni che potrebbero divenire un valido disincentivo contro queste situazioni. 

Roma. Corse clandestine ad Anagnina: blitz della polizia, controllate 137 auto

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com