Connettiti con noi

Life style

Dove mangiare a Roma a Natale e a Capodanno: menù, ristoranti e prezzi

Pubblicato

il

ristorante il pagliaccio

“Semel in anno licet insanire”, dicevano i latini. E quale giorno migliore di quelli delle feste? Per di più dopo un po’ di anni in cui Natale e Capodanno sono stati festeggiati in tono minore, il bisogno di svagarsi è sempre più forte. Abbiamo raccolto le proposte più interessanti della Capitale per i menù delle feste: da quelle più esclusive a quelle più abbordabili, ma sempre con stile.

In quali ristoranti mangiare per Natale e Capodanno?

I festeggiamenti iniziano con la cena della Vigilia, al Ristorante La Pergola di Heinz Beck, un menù stellato creato secondo la filosofia che caratterizza da sempre lo Chef e la sua squadra. Stesso prezzo sia per la cena del 24 che del 25: 550€ per 8 portate vini inclusi. Fra i piatti proposti il 24, i Tortellini ripieni di salsa genovese con carciofi e tartufo nero, la Triglia con crema di porri, salsa di malva ed erbe balsamiche e il Rombo, zucca e salvia.

La medesima magia torna il 25 dicembre, con un menù che spazia dal Consommè di cappone affumicato, all’Astice e variazione di radicchio. A Capodanno, invece, va in scena il Gran Galà di San Silvestro, con un menù in 9 portate, compresi vini e champagne per brindare tutti insieme, godendosi i fuochi pirotecnici da una delle terrazze più belle della città: il tutto al costo di 1.450€ a persona. Alternativa più abbordabile al ristorante Uliveto, dove lo chef Fabio Boschero ha pensato a un menù della Vigilia a tutto mare, senza contare i dolci golosissimi dell’Exexutive Pastry Chef Dario Nuti, tra cui il Sorbetto di mela verde e insalata di erbe dolci o il Tiramisù ai sapori natalizi (110€ a persona vini inclusi).

Il 25 dicembre torna il tradizionale Brunch di Natale del Rome Cavalieri, per un gustoso festeggiamento per tutta la famiglia (180€ adulti, 80€ bambini). Incluso nell’esperienza, l’arrivo di Babbo Natale con la sua slitta ricolma di meravigliosi regali. Stesso schema per Capodanno, con cena di gala la sera di San Silvestro e brunch il primo dell’anno. In questo caso il costo è di 390€ il 31 e per il brunch di 155€ per gli adulti e 75€ per i più piccoli.

Le feste al ristorante “Il Pagliaccio”

Lo chef Anthony Genovese e la sua squadra, capitanata in sala da Matteo Zappile, per le feste si preparano ai due grandi cenoni: quello della sera della Vigilia di Natale e quello di San Silvestro. Grande eleganza, richiami all’Oriente, una cucina globe trotter e l’utilizzo di materie prime importanti sono i tratti distintivi della cucina dello chef Genovese, che si ritrovano anche nelle proposte dei due cenoni. Senza farsi ingannare dai nomi apparentemente semplici delle portate, il gioco è lasciarsi stupire da questa cucina mai banale, che per Natale ha messo in carta piatti evocativi come Baccalà e patate, ma anche provocazioni come Broccolo romanesco e passion fruit.

Per il Capodanno, prima del brindisi di mezzanotte scorrono piatti come Ostrica bbq, Yin Zhen e aglio; Cervo, foie gras, ricci di mare e cedro; Cappone arrosto, tartufo, patate e n’duja. Il costo è di 250€ a persona per la cena di Natale (13 portate) e 400€ quella di San Silvestro (11 portate).

Al ristorante “Acquolina”

Secondo ristorante romano fresco di seconda stella, in questo caso per lo chef Daniele Lippi, che va in scena con i suoi cenoni delle feste la sera della Vigilia e quella di San Silvestro nel suo ristorante all’interno dell’hotel The First. Nel primo caso, per un costo di 200€ a persona (bevande escluse) un menù in sette portate tutte di pesce, che spaziano dalla Triglia mandarino, fegato grasso agli Spaghettoni ceci, scampi, rosmarino.

Di nuovo un cenone tutto di mare, sempre in sette portate, per la sera di San Silvestro, con un menù degustazione a 400€ per persona con piatti come Crudo di Gambero rosso kefir, ostrica, aneto; Tagliolino sogliola, limone, caviale siberiano; Astice blu, mandorle, zucca. A Capodanno alternativa più abbordabile e con in più l’opportunità di godere la vista sui tetti del centro storico sulla terrazza Molinari di Acquaroof, la cui proposta culinaria è curata sempre da chef Lippi. Qui si va dal crudo di pesce al Tortello ripieno di ricciola e bottarga. Sette portate a 290€ con musica dal vivo e intrattenimento djset fino a notte.

Da Pulejo

Altra novità sulla scena romana, che ha chiuso il 2022 con una stella sulla casacca, è Davide Puleio, chef del ristorante quasi omonimo, Pulejo. Anche lui festeggia con due menù nei due cenoni principali, proponendo due degustazioni con una prevalenza di piatti di mare. Alla Vigilia si comincia con Palamita affumicata, radicchio tardivo, kefir, scalogno in agrodolce e si continua con piatti come Riso, ostriche affumicate, burro e parmigiano o con un tradizionalissimo Capitone, topinambur, crescione, mela cotogna e misticanza.

Il menù in 10 portate è proposto a un prezzo di 180€, con la possibilità di richiedere un abbinamento vini a 70€. Dieci portate caratterizzano il menù di San Silvestro, a cui va aggiunto il finale con cotechino fatto in casa e lenticchie per la mezzanotte. Anche in questo caso i piatti di pesce caratterizzano la degustazione, che spazia dalla Seppietta al vapore, saltimbocca, caviale e mandorle all’Astice alla Rossini. In questo caso, il menù del cenone di fine anno è proposto a 250€ a persona, più 100€ per chi vuole aggiungere l’abbinamento vini.

Al “The Pantheon Iconic Hotel”

Anche lo chef napoletano globe trotter trapiantato a Roma, in occasione delle feste 2022 si prepara a un doppio cenone. I menù di Francesco Apreda sono stati pensati in questo caso per due realtà differenti: uno è quello dell’indirizzo stellato Idylio e l’altro quello della Terrazza Divinity, che vanta anche la vista sulla rotonda del Pantheon e dove saliranno per il brindisi di mezzanotte, per ammirare i fuochi, anche i clienti di Idylio.

Due percorsi a tutto pesce per Idylio, che alla Vigilia propone piatti come Triglia fritta, piennolo e limone; Raviolini allo zafferano, gamberi rossi e caviale; Risotto allo spumante e zenzero, anguilla e ricci di mare. Sei portate al costo di 200€ a persona. Per San Silvestro alle sei portate si aggiungono le lenticchie di mezzanotte in terrazza, al costo di 450€ a persona. In questo caso lo chef Apreda ha pensato piatti come Stracciatella alla romana, scarola e tamarindo o Linguine all’Astice blu e verbena. Per chi preferisce un festeggiamento meno formale, l’appuntamento è invece alla Terrazza Divinity, dove lo chef ha pensato a due menù sempre molto stuzzicanti: 120€ per la Vigilia e 320€ per il cenone di San Silvestro.

Cenone di Capodanno 2023 a Roma, quali sono i ristoranti aperti: menù e prezzi per il 31 dicembre

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com