Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Francesco Facchinetti picchiato da Conor McGregor: “Poteva uccidermi”

Pubblicato

il

facchinetti-picchiato-conor-mcgregor

Il cantante Francesco Facchinetti è stato picchiato dal lottatore irlandese Conor McGregor. È accaduto ieri sera, mentre i due erano a una serata organizzata all’Hotel St. Regis di Roma. Un incontro voluto fortemente da DJ Francesco, che desiderava incontrare McGregor. Il campione di MMA è un’assoluta star mondiale, con oltre 40 milioni di follower su Instagram. È anche noto, tuttavia, per le sue sfuriate fuori dal ring. Più volte ha aggredito gli avversari in passato insieme alla sua crew. Una volta ha anche lanciato una sedia contro un pullman dove si trovava un suo rivale.

Francesco Facchinetti picchiato da Conor McGregor, il racconto della moglie del cantante

La prima a denunciare quanto accaduto ieri è stata la moglie di Facchinetti: Wilma Faissol. Attraverso una storia Intagram ha raccontato: “Doveva essere una bella serata, eravamo stati invitati in un hotel per conoscere Conor McGregor… lui era in Italia per battezzare suo figlio, ci siamo divertiti, abbiamo parlato per ore… Dal nulla, ha tirato un pungo in faccia a Francesco. Dal nulla. Per fortuna erano molto vicini, quindi non ha avuto modo di caricarlo: poteva ucciderlo. Francesco è volato indietro, è caduto su un tavolo. Si è rotolato, è caduto su una sedia e poi per terra”. Non si è fermato qui McGregor. Stando a quanto riporta Faissol, Mc Gregor avrebbe voluto continuare l’aggressione. Però è stato tenuto fermo da quattro delle sue guardie del corpo. “Francesco era tutto insanguinato. E tutto è successo in un hotel. Abbiamo chiamato la polizia ma si tratta di una persona pericolosa, non avvicinatevi”.

Leggi anche: Aprilia, 71enne aggredisce con violenza la moglie: denunciato e allontanato da casa

La risposta di Facchinetti

Anche Francesco Facchinetti è intervenuto su quanto accaduto. “Sono stato aggredito da Conor McGregor – dice attraverso Instagram –. Me lo ha dato senza motivo: poteva tirarlo a mia moglie che era lì con me, alle mie amiche o ad altri miei amici che erano lì. Ho scelto di denunciare perché se è andata bene è un miracolo. Le sue mani sono armi”. Facchinetti era un fan del fighter: “Lo abbiamo accolto come un eroe, invece è solo un bullo. Spero che paghi visto che non è nemmeno la prima volta”.


Di Tendenza

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it