Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Gualtieri: “Con me Roma più pulita”. E si mette alla guida della spazzatrice

Pubblicato

il

Gualtieri sulla spazzatrice Ama

Mentre i romani postano su Facebook foto dei rifiuti sulle strade di Roma, il sindaco Roberto Gualtieri vanta numeri quasi da città gioiello. “88 nuove spazzatrici e i primi 53 nuovi assunti che entrano in servizio per potenziare la pulizia e il lavaggio strade di Ama”, dice il Primo Cittadino, che oggi ha presenziato l’inaugurazione a Piazza Mazzini del Piano di potenziamento dei servizi di spazzamento e lavaggio strade messo a punto con il management di AMA con l’obiettivo di ripristinare il decoro e l’igiene urbana nelle zone di particolare criticità di tutta la città.

“Raggiungere una pulizia piena e adeguata della città”

“Nuovi mezzi, più personale e una nuova organizzazione delle squadre per proseguire la fase di cambiamento che abbiamo avviato e raggiungere finalmente una pulizia piena e adeguata della città”, ha proseguito Gualtieri. “Per farlo serve, tra le altre cose, riportare Ama ad essere un’azienda solida, quindi investire in mezzi e personale. Ed è quello che stiamo facendo.

Colpa della Raggi?

Gualtieri dà, anche se non la nomina direttamente, la colpa alla sindaca che lo ha preceduto. E qui ovviamente viene spontaneo il tormentone che per anni ha girato sui social network…
“Quando ci siamo insediati – afferma infatti – abbiamo trovato una situazione disastrosa, con quasi la metà della flotta Ama ferma. In appena sei mesi abbiamo alzato la disponibilità di mezzi del 16%, portandola al 68%. Abbiamo messo in servizio 300 squaletti e chiuso una gara per l’acquisto di 150 mezzi pesanti. Oggi, con queste 88 nuove spazzatrici, sostituiamo mezzi vecchi e ormai inadatti alla pulizia”.

Nuovi mezzi e più personale

Ma non solo nuovi mezzi. Anche più personale. “Siamo determinati ad aumentare in modo significativo il numero degli operatori impegnati nello spazzamento e lavaggio di strade e marciapiedi, che entreranno in servizio nel nucleo di Ama dedicato all’igiene urbana per interventi di pulizia intensiva in tutti i municipi. A questi primi 53 nuovi operatori se ne aggiungeranno altri 117 entro luglio, ed entro al fine dell’anno contiamo di assumerne e metterne in servizio complessivamente 655. Negli ultimi 4 anni, sono andate in pensione oltre 1.000 persone che non sono state mai sostituite: incredibile!”, ha affermato il sindaco. 
“Con questi nuovi mezzi e con le squadre composte ciascuna da 15 operatori, 2 spazzatrici, 1 lavastrade e 2 veicoli a vasca, saremo in grado di intervenire con lavaggio, pulizia e spazzamento delle vie, organizzandoci in modo integrato con i municipi per effettuare in concomitanza operazioni di diserbo, e con il dipartimento ambiente per eventuali interventi su aree verdi circostanti. Si parte con 3 squadre che andranno man mano aumentando fino a diventare circa 10, con le assunzioni a regime”.

Un termovalorizzatore per Roma

Per risolvere il problema dei rifiuti la soluzione, per Gualtieri, è il termovalorizzatore. Ancora di più dopo l’incendio che ha colpito l’impianto di Malagrotta. “Sul fronte rifiuti, abbiamo affrontato settimane difficili, anche per via dell’incendio di Malagrotta che ha privato la città del suo più importante impianto di trattamento. Abbiamo trovato gli sbocchi alternativi, ma sappiamo che per superare definitivamente la fragilità del sistema è necessario dotare Roma di impianti moderni, a partire dal termovalorizzatore, che consentano di chiudere il ciclo dei rifiuti”, ha concluso il sindaco.

Il piano di spazzamento

Il Piano, in via sperimentale, individua, per ogni Municipio, delle aree di intervento tipo (AET) classificate sulla base di tre livelli che definiscono la frequenza di interventi adeguata alle diverse situazioni di criticità: livello 1 intervento ogni 4 settimane, livello 2 intervento ogni 2 settimane, livello 3 intervento settimanale.

Nella prima fase di avvio delle operazioni tra le aree sicuramente individuate prioritariamente con livello 3 sono compresi il Municipio I per ovvie ragioni di pressione turistica, le aree interessate dai grandi eventi dell’Estate romana, le zone della movida estiva quali San Lorenzo, Trastevere, Pigneto, Ponte Milvio dove sono previsti interventi settimanali la domenica mattina e il Municipio X nelle aree interessate dall’affluenza dovuta alla stagione balneare. 

Le parole di Sabrina Alfonsi

Grazie alla disponibilità di nuovi operatori entrati in servizio, abbiamo potuto mettere a punto con la direzione di AMA questo nuovo Piano permanente di igiene urbana che è stato specificamente organizzato per assicurare il potenziamento degli ordinari servizi di spazzamento e lavaggio delle strade in aree di particolare criticità. Gli interventi verranno realizzati con un approccio integrato con il coinvolgimento dei Municipi per effettuare in concomitanza operazioni di diserbo e/o con il Dipartimento Ambiente per eventuali interventi su aree verdi circostanti. Sulla base delle esperienze acquisita attraverso la realizzazione del Piano straordinario per l’emergenza rifiuti varato dall’Amministrazione Gualtieri, mettiamo in campo ulteriori risorse e strategie mirate a dare alla città il decoro che merita” dichiara l’Assessora Alfonsi.

pulizia strade Roma. spazzatrici

pulizia strade Roma. spazzatrici

pulizia strade Roma. spazzatrici

pulizia strade Roma. spazzatrici

Via Laurentina, da Roma fino a Pomezia tagliano l’erba… e pure i rifiuti: immondizia tutta sparsa al vento (FOTO E VIDEO)

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy