Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Roma, devastazione all’Appio Latino: anarchici incendiano cassonetti e bancomat, paura nel quartiere (FOTO E VIDEO)

Pubblicato

il

incendi Appio Latino

Fiamme, fumo ed esplosioni. E’ stata una notte di fuoco a  Roma, nel quartiere Appio Latino, dove a partire dall’1:oo un gruppo di circa 20 persone, tutte incappucciate, hanno devastato cassonetti e bancomat, terrorizzando gli abitanti. E sono proprio loro, i residenti, a raccontare quanto accaduto. 

Sono stati svegliati dai rumori: le esplosioni che, nel silenzio della notte, sono risuonate facendoli sobbalzare. Immediatamente sono stati chiamati i soccorsi e sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, ma i punti dove il commando ha appiccato gli incendi erano talmente tanti che è stato difficile riuscire a contenere le fiamme.

Notte esplosiva all’Appio Latino

Ad essere colpite maggiormente via Macedonia e via Latina. E ad agire un gruppo di anarchici dal volto coperto. “Erano tutti completamente incappucciati!”, riferisce una residente. Il commando ha incendiato prima alcuni cassonetti dei rifiuti, poi due bancomat – di un istituto bancario e di un ufficio postale – poi hanno dato fuoco a uno scooter e, infine, hanno vandalizzato un altro bancomat con la scritta “no art. 42 bis”.

“Hanno cominciato in via Macedonia, poi sono andati a colpire l’Unicredit e sono venuti giù per via Latina, hanno incendiato un motorino in via Bitinia e sono scappati per il parco della Caffarella… un casino fino alle due di notte!”, racconta un’altra abitante del quartiere. 

L’intervento della polizia

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, che hanno spento gli incendi, e gli agenti della polizia. Quando i poliziotti sono arrivati sul posto degli autori degli incendi non c’era più traccia. La speranza di poter risalire a chi sia stato è l’utilizzo delle telecamere di videosorveglianza della zona, anche se i facinorosi erano completamente travisati con i passamontagna. 

“Erano completamente coperti sul volto e tutti incappucciati”, commenta una ragazza. “Ieri sera c’è stata una manifestazione alle terme di Caracalla contro il decreto sui Rave party, forse tornavano da lì“, spiega un’altra residente. E poi ancora: “Io li ho visti mentre risalivo via Macedonia, erano in mezzo alla strada, ho immediatamente cambiato direzione e chiamato il 113, ma sono riuscito a parlare con la polizia solo dopo quasi 5 minuti”. 

(FOTO E VIDEO DI BARBARA CERULEO)

 

Roma, furiosa lite in libreria finisce nel sangue: scazzottata tra due uomini davanti ai bambini

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com