Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Roma, lascia il cane solo a morire sul balcone: i vicini lo nutrono e lo salvano

Pubblicato

il

cane denutrito

C’è chi li abbandona in autostrada, chi invece a casa propria, ma in entrambi i casi destinandoli a morte certa.
Già, perché lasciando i propri animali domestici su un balconcino senza acqua, cibo, o un riparo dal sole, li si sta condannando ad una morte atroce.
C’è da chiedersi: come si fa a compiere questi barbari gesti nei confronti del proprio amico a quattro zampe, quello che prima si coccola, si nutre e poi all’improvviso si abbandona.
Purtroppo anche se sembra assurdo, la triste realtà è che ogni anno, specialmente durante l’estate e il periodo delle vacanze, migliaia di animali – soprattutto cani – muoiono per colpa dei loro padroni: travolti dalle auto in autostrada, di caldo, di fame o di sete.

Leggi anche: Roma, conigli legati con una catena al collo senza cibo né acqua sul terrazzo (FOTO)

Roma: cane lasciato sul balcone senza cibo né acqua

È successo anche lo scorso giovedì 1 settembre a Roma.
Fortunatamente però, almeno questa volta, il cagnolino ce l’ha fatta. E’ sopravvissuto grazie all’intervento di alcuni vicini di casa che, vedendolo affamato e assetato, chiuso in balcone sotto il sole da giorni, hanno deciso di alimentarlo calandogli del cibo con un cestino, da balcone a balcone.
I vicini, vedendo che i giorni passavano, che il cane restava sempre solo e che le sue condizioni andavano peggiorando, hanno deciso di allertare le Guardie Zoofile Norsaa. Grazie all’intervento degli operatori il cagnolino è stato messo in salvo. 

Leggi anche: Abbandonano sul balcone una cucciola: dopo ore di pianto si butta dal 4° piano e muore

La lite tra il padrone e i vicini

All’arrivo del padrone però è scoppiato il putiferio. Sembrerebbe che l’uomo sia stato aggredito verbalmente per aver lasciato il proprio animale a morire mentre lui era in vacanza. Da lì tra il padrone e i vicini è nato un acceso diverbio ed è stato necessario l’intervento dei Carabinieri per calmare gli animi.

Leggi anche: Chiudono cuccioli in balcone sotto il sole e senza acqua: multati proprietari

Il cagnolino sta bene: salvato dalle Guardie Zoofile Norsaa

Sono stati proprio gli operatori del Norsaa a pubblicare questa storia scrivendo un post sulla loro pagina ufficiale Facebook.
«I nostri operatori – scrivono le Guardie Zoofile – allertati per un cane estremamente magro su un balcone da giorni. Arrivati sul posto ed effettuate le indagini di rito sono risaliti al proprietario dell’immobile che poco dopo ha raggiunto gli operanti.
All’arrivo sui luoghi, la persona è stata aggredita verbalmente da alcuni vicini ed è stato necessario l’intervento dei carabinieri che con la loro proverbiale attenzione hanno mitigato gli animi e agevolato le operazioni.
Il cane, dalle informazioni acquisite pare fosse verosimilmente in casa da solo da diversi giorni, senza cibo e senza acqua e veniva alimentato dai vicini calando del cibo dal balcone.
La persona è stata identificata e denunciata – concludono le Guardie Zoofile – mentre il cane posto sotto sequestro giudiziario è stato affidato alle cure del canile rifugio della Muratella».

 

Roma. ‘Vuoi vedere cosa si prova a bruciare vivo?’, lega il presunto rivale in amore e minaccia di dargli fuoco

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy