Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Roma, nuova Ztl Fascia Verde: si guarda al modello Milano con ingressi e chilometri limitati

Pubblicato

il

Le polemiche di Salvini contro la Ztl a Roma e Milano

Roma. Il provvedimento sulla nuova Ztl Fascia Verde non manca di far discutere e di alimentare polemiche. Proprio alla luce di ciò, il Comune studia come modificare la delibera sul provvedimento che dal prossimo novembre potrebbe rivoluzionare la vita di molto cittadini. In particolare, si guarda al modello Milano: all’Arpa regionale verranno proposti pacchetti di ingressi per chi ha un’automobile vecchia e che rientra tra quelle che non potranno circolare, il sistema chilometrico Move-in e anche incentivi economici per l’acquisto di auto elettriche. 

Ztl fascia verde a Roma, Gualtieri: ‘Gpl potrà circolare’. Le ultime novità

La nuova Ztl Fascia Verde a Roma e il modello Milano 

Per i mezzi Euro 4, che a partire da quest’anno insieme a quelli Euro 3 saranno vietati da novembre a marzo, c’è anche la possibilità che lo stop slitti di un anno anche se molto dipende dalle valutazioni dei tavoli tecnici che sono tuttora in corso. Il fine è quello di ridurre il livello di inquinamento presente in città e capire se sia possibile farlo con altre tipi di provvedimenti, ad esempio potenziando i pannelli solari. Nel frattempo, come detto, si guarda alla città di Milano, dove i divieti sono maggiormente stringenti ed in vigore già dal 2019. 

Le proposte

Per far abituare ai cambiamenti gli automobilisti in maniera graduale il Comune ha previsto dei bonus. Ne sono un esempio le 50 giornate l’anno in cui si accede alla aree vietate e l’iniziativa Move-in secondo la quale i veicoli banditi possono circolare per un determinato numero di chilometri all’anno che gli automobilisti possono percorrere in qualsiasi orario e zona Ztl. Tali opzioni nella nuova delibera non saranno cumulative, vale a dire che o si opta per il pacchetto di giornate oppure per il sistema Move-in. 

Le proteste sotto palazzo Senatorio 

Solo ieri si è avuta l’ennesima protesta sotto palazzo Senatorio. Diverse centinaia le persone presenti in piazza per manifestare il proprio dissenso sul provvedimento definito “da ricchi” in quanto non sono molti coloro che in virtù dei cambiamenti all’orizzonte, potranno comperarsi una nuova auto che rispetti le nuove linee guida. Ma non solo privati cittadini, tra i cittadini presenti in piazza ieri anche personalità politiche come ad esempio Fabrizio Santori, capogruppo della Lega che ha promosso la petizione contro la nuova Ztl, la quale ha raccolto 100mila sottoscrizioni. 

Ztl fascia verde a Roma, Gualtieri: ‘Gpl potrà circolare’. Le ultime novità

 

Impostazioni privacy