Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Roma Tiburtina, persona si sente male sul treno, ma in stazione non c’è presidio medico fisso: paura per una 50enne

Pubblicato

il

Scioperi a Dicembre, il calendario delle proteste

Attimi di paura ieri pomeriggio a Roma sulla tratta ferroviaria Orte Fiumicino quando una persona si sarebbe sentita male a bordo del treno. Il convoglio è stato così fermato alla stazione Roma Tiburtina ma, non essendoci un presidio medico fisso in stazione, è stato necessario attendere l’arrivo del 118. Con tutte le conseguenze del caso: sia per ciò che riguarda la signora, una 50enne, sia per (chiaramente un aspetto secondario ma comunque importante) i ritardi generati sulla linea.

Le polemiche

Il caso ha suscitato polemiche tra i pendolari considerando che la linea, la FL1 di Trenitalia, è utilizzata quotidianamente da centinaia di pendolari. “A prescindere del rispetto per il viaggiatore che si è sentito male, ma in una stazione come Tiburtina non ci dovrebbe essere un presidio medico, un infermiere e un medico?, segnala a tal proposito un utente. “È normale che più di mille persone (non solo il treno dove viaggia il malcapitato ma a seguire quelli dietro in orario poi di punta) vengano bloccate con relativi ritardi e disguidi?”. Il treno coinvolto, ad ogni modo, è stato quello delle 17.23 diretto a Orte. 

Ha un malore e muore in treno. Ritardi e cancellazioni sulla tratta Napoli-Roma

Le condizioni della donna

Come riporta stamani il Messaggero la pendolare, una donna di 50 anni, è riuscita ad arrivare in Ospedale con l’ambulanza. Al momento però non si conoscono ulteriori dettagli in merito alle sue attuali condizioni di salute.
 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy