Connettiti con noi

Cronaca

Roma, petardi contro i cinghiali alla Serpentara: interviene la polizia

Pubblicato

il

cinghiali nel III Municipio

Petardi contro i cinghiali per spaventarli e allontanare. E’ successo nella serata di ieri, quando ignoti, pur di cacciare gli ungulati, ormai presenti ovunque nel quartiere, hanno lanciato diversi petardi nei loro confronti. Tanto lo spavento nel quartiere al punto che sono dovute intervenire le forze dell’ordine. 

Nelle ultime settimane le segnalazioni di avvistamenti di cinghiali nel territorio del Terzo Municipio di Roma si sono moltiplicate in maniera esponenziale. 

Dalla Cinquina a Serpentara, da Talenti fino al Nuovo Salario. Ormai gli ungulati sono praticamente ovunque.

Cinghiali nei cortili condominiali, petardi per allontanarli

Nel popoloso quartiere della Serpentara nelle ultime settimane le segnalazioni dei cinghiali sono diventate ormai quotidiane. Sui gruppi di quartiere è un continuo di tam tam per segnalarne la presenza e il pericolo per chi deve portare a spasso il proprio cane.

“Distruggono i tappeti verdi delle aree condominiali e rovistano tra i rifiuti mai raccolti da ama sulla strada”, tuona un residente ormai esasperato dalla situazione.

I residenti ormai si sono “attrezzati”. Prima di scendere a fare una passeggiata o portare a spasso il proprio animale domestico infatti, in molti si affacciano dalle finestre per controllare se gli ungulati sono presenti. Una volta scesi, in particolare di sera, si armano di torce per poter vedere a distanza al fine di non incontrarli.

Nella serata di ieri addirittura, ignoti, hanno lanciato a ripetizione svariati petardi nei confronti di una famigliola di cinghiali al fine di spaventarli e allontanarli.

“Clacson, petardi e luci intermittenti. Alle 23 circa si è scatenato il panico in via Lina Cavalieri altezza via Romano Calò”, segnala un residente”. I cinghiali erano ovunque, dai cassonetti ai cortili. Non potevamo gettare i rifiuti né tantomeno fare una passeggiata”, scrive un’altra residente della zona. 

Dopo pochi minuti sono dovute intervenire le forze dell’ordine con due volanti vista la situazione. Una volta giunte sul posto le pattuglie, i cinghiali erano spariti all’interno del Parco Delle Betulle adiacente alla via. 

Avvistamenti alla Marcigliana e a Porta di Roma

I cinghiali sono stati avvistati mesi fa per la prima volta nei dintorni della riserva naturale della Marcigliana per poi spingersi sino a Porta di Roma dove tra il famoso Parco delle Sabine e il famoso Viadotto dei Presidenti hanno cominciato a moltiplicarsi.

I residenti della zona sono spaventati e denunciano l’impossibilità a volte di tornare a casa vista la presenza massiva di questi animali fin sotto i portoni delle abitazioni.

In via Vittorio Caprioli, un’area immersa nel verde, le segnalazioni sono ormai diventate quotidiane e portare a spasso un cane diventa un’impresa per i cittadini. 

Leggi anche: Roma, arrivano i lupi in città: ”Sono a caccia di cinghiali”. Almeno 40 esemplari avvistati

Cinghiali fino al Nuovo Salario

La scorsa settimana gli ungulati si sono spinti fino a via Monte Cervialto, una delle arterie principali del Terzo Municipio e sono stati ripresi da una residente spaventata che non ha potuto portare a spasso il proprio cane. Ben due cinghiali scorrazzano infatti nel parco adiacente piazza Vimercati prima di attraversare da lato a lato via Monte Cervialto.

Un automobilista ha rischiato un grave incidente nella stessa via in quanto, rincasando, si è ritrovato davanti un cinghiale fermo sulla carreggiata. “Solo la prontezza di riflessi e la guida sicura mi ha permesso di evitarlo”. 

Residenti esasperati

Ormai i cinghiali sono ovunque anche nel Terzo Municipio e i residenti alla luce degli ultimi avvenimenti chiedono sicurezza e provvedimenti concreti volti alla salvaguardia della popolazione e degli stessi ungulati.

Nel corso di quest’ultimo anno sono stati segnalati alcuni incidenti stradali che hanno visto coinvolti autoveicoli e cinghiali tra Porta Di Roma, il Viadotto dei Presidenti e la zona della Marcigliana.

“Perché non vengono apposte gabbie trappola nei luoghi più sensibili?”. “Come mai le istituzioni non prendono provvedimenti concreti per la popolazione?”. “Abbiamo segnalato a chiunque la situazione ma non ci sono stati interventi concreti, non si può più andare avanti così. È pericoloso uscire di casa e transitare in alcune vie con la propria auto”, tuona un altro residente. 

La richiesta di ripristino delle recinzioni sul Viadotto dei Presidenti e la pericolosità degli attraversamenti dei cinghiali

Sul Viadotto dei Presidenti qualche mese fa c’è stato un incidente stradale che ha visto coinvolti un cinghiale che attraversava la strada e un veicolo. L’animale è deceduto praticamente sul colpo.. Tantissimo lo spavento per l’automobilista soccorso da altri residenti.

Sulla questione del Viadotto i residenti hanno richiesto di apporre le recinzioni un tempo divelte in alcuni punti dagli occupanti abusivi degli accampamenti nel famoso “biscotto” che divide i due sensi di marcia. Al momento nessun intervento concreto è stato posto in essere e i cittadini si sentono soli e abbandonati. Cosa aspettiamo ad intervenire concretamente prima che si arrivi alla tragedia?

Picchia il cane, ma l’animale si ‘ribella’ e lo azzanna: gravissimo 35enne

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy