Connettiti con noi

News

Beetlejuice: dal grande schermo al gioco online

Pubblicato

il

Beetlejuice

Siamo nel 1988 e, nei cinema statunitensi prima e di tutto il mondo dopo, appare una strana creatura che volteggia a mezz’aria. Il suo colorito non è dei migliori, lo stato dei capelli e la fantasia del completo men che meno, ma state pur tranquilli. Se il suo aspetto vi intimorisce un pochino il carico da novanta lo mette il suo eccentrico e chiassoso carattere, insomma, se ve lo trovate davanti state pur certi di aver fatto la conoscenza di Beetlejuice!

Bettlejuice, uscito in Italia come Beetlejuice Spiritello Porcello, un film del 1988 diretto da un giovane Tim Burton alle prese con la sua seconda fatica cinematografica, la prima fu Pee-wee’s Big Adventure del 1985 assieme ad alcuni corti, quindi poco prima del grande successo con film quali i suoi capitoli di Batman, Edward Mani di Forbice, Ed Wood, Mars Attacks!, La sposa cadavere e così via.

Il volto di questo curioso, ed anche un po’ sboccato se proprio vogliamo dirla tutta, fantasma è quello di Michael Keatonche, da lì a poco, diventerà uno dei volti del Batman più moderno dopo i tempi di quello televisivo interpretato da AdamWest (scomparso pochi anni fa).

Un film che, a dispetto di quanto si potesse dire, ha fatto incassare circa 80 milioni di dollari, una bella somma se consideriamo che la pellicola è costata 15 milioni, l’Oscar per il miglior trucco, l’ottantottesima posizione nell’AFI’s 100 Years… 100 Laughs, una serie animata e persino un musical!

Una scommessa che pareva persa in partenza vista la particolarità del personaggio, ma, come insegnano i casino non AAMS sicuri, a volte la fortuna sorride agli audaci e riesce a premiarli con il tanto agognato successo.

A tal proposito vi ricordiamo che il caro Beetlejuice è finito addirittura in un gioco divertente e molto apprezzato dagli utenti, un po’ come la slot gallina, di cui esistono svariate versioni.

Ma di che cosa parlava esattamente questa pellicola? Prima di tutto si parte facendo la conoscenza dei coniugi Maitland, una coppia tranquilla che, purtroppo, perisce in un brutto incidente automobilistico. Il problema è che non se ne rendono subito conto e ci mettono un pochino a capire di essere diventati dei fantasmi. Ma anche essere degli ectoplasmi ha le sue regole, con tanto di uffici e manuale appositi come “Il Manuale del Novello Deceduto”.

Dalle sue pagine i coniugi Maitland scoprono che dovranno infestare la loro casa per circa un secolo prima di trovare un po’ di riposo, ma non sarà certo una passeggiata visto che la loro casa viene acquistata dai Deetz che, con i loro modi, infastidiscono non poco i novelli deceduti e l’intera cittadina.

Unica eccezione è la figlia dei Deetz che è in grado di vederli e cerca di aiutarli, ma non basta. Occorre l’aiuto di un professionista dello spavento e del raccapriccio, ovvero Beetlejuice, ma i neo estinti si renderanno conto di aver commesso l’errore più grande della loro (non) vita.

Riusciranno a scacciare i Deetz e a liberarsi dello scomodo Beetlejuice? Le risposte a tutte queste, ed a molte altre domande e situazioni folli, sono tutte nella pellicola. Buona visione a tutti!

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy