Home News Cronaca Controlli: come si sono comportati gli italiani il 25 aprile

Controlli: come si sono comportati gli italiani il 25 aprile

Continua il monitoraggio delle Forze di polizia sul rispetto delle norme anti-contagio

controlli 25 aprile
Controlli in occasione del 25 aprile. Le Forze di polizia proseguono in tutta Italia i controlli sul rispetto delle misure di emergenza anti-contagio da Coronavirus. In particolare nell’ultimo weekend l’attenzione era concentrata per la Festa della Liberazione: il Ministero dell’Interno, attraverso una circolare ai Prefetti, aveva dato l’ok per forme di celebrazione in misura ristretta. 
 

«In occasione della Festa della Liberazione – recitava il testo – si potranno svolgere forme di celebrazione, come la deposizione di corone davanti lapidi o monumenti ai Caduti, che prevedano, oltre alla presenza dell’autorità deponente, la partecipazione anche delle associazioni partigiane e combattentistiche».

Leggi anche: Conte “Nella fase 2 visita ai parenti, no spostamento tra regioni”

«Dovranno, tuttavia, essere garantiti il distanziamento interpersonale, compatibile con la situazione emergenziale, e forme di intese con le associazioni anche per l’individuazione di un’unica rappresentanza. Nella circolare si ribadisce l’esigenza che non siano coinvolte altre autorità, civili o militari, e che sia esclusa qualsiasi forma di assembramento».

Controlli 25 aprile: come hanno risposto gli italiani

Sabato 25 aprile sono state fatte verifiche su 242.145 persone e 74.955 esercizi e attività commerciali. Sul totale delle persone controllate, 9.240 hanno ricevuto sanzioni amministrative. 71 sono state denunciate per falsa dichiarazione o attestazione.  39 per violazione dei divieti di allontanamento dall’abitazione legati alla quarantena.
 
Quest’ultima costituisce senza dubbio la forma più grave di violazione considerando che riguarda l’inosservanza del
divieto assoluto di allontanarsi dalla propria abitazione o dimora
per le persone in quarantena perché risultate positive al virus.

Per quanto riguarda invece i titolari degli esercizi/attività commerciali verificati, 295 sono stati sanzionati; 59 i provvedimenti di chiusura. Questo il bilancio dei dati complessivi dall’11 marzo al 25 aprile: 10.344.667 persone e 4.056.813 esercizi/attività controllati.