Connettiti con noi

Cronaca

Coronavirus Roma, la Raggi firma l’ordinanza: ecco le piazze della movida chiuse dal Sindaco

Pubblicato

il

Ordinanza Raggi chiusura piazze movida

E’ arrivata l’ordinanza della Sindaca di Roma Virginia Raggi per delimitare tutti quei luoghi a rischio assembramento della Capitale. Ulteriore stretta sulla movida: non solo il coprifuoco che nel Lazio partirà proprio nella notte tra venerdì 23 e sabato 24 ottobre da mezzanotte alle cinque del mattino, ma anche la chiusura a Roma di alcune piazze, spesso luoghi di aggregamento dei più giovani. 

Leggi anche: Roma, tra nuove misure e coprifuoco: la Capitale si prepara. Il Prefetto: ‘Al via la perimetrazione delle piazze della movida’

Ordinanza Roma con le disposizioni anti contagio: ecco le piazze della movida chiuse dal Sindaco

Con l’ordinanza vengono chiuse al pubblico, nelle giornate di venerdì e sabato, dalle ore 21.00 alle ore 24.00 e fino al 13 novembre le seguenti zone: 

  • Campo de’Fiori; 
  • Piazza Trilussa limitamente all’area della scalinata prospicente la fontana dell’Acqua Paola; 
  • Piazza Madonna de’Monti; 
  • Via del Pigneto e via Pesaro relativamente alla zona pedonale ivi istituita. 

E’ però consentito l’accesso e il deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private. 

Multe per chi non rispetta le regole

Previste multe salate per chi viola l’ordinanza. Le inosservanze verranno punite con sanzioni amministrative che andranno dai 400 euro ai 1000 euro

SCARICA QUI IL PDF DELL’ORDINANZA

Da stasera il coprifuoco in tutta la Regione Lazio

Da stanotte, ricordiamo, entrerà in vigore anche l’ordinanza che stabilisce il divieto di uscire da mezzanotte alle cinque del mattino in tutto il territorio della Regione Lazio. Per poter star fuori in quegli orari serve l’autocertificazione. Ecco di seguito l’ordinanza e, in fondo, il PDF dell’autocertificazione.
 
La Regione Lazio dispone di:
1. Potenziare la rete COVID attraverso l’incremento di posti letto dedicati all’assistenza di pazienti affetti da COVID-19, identificando strutture pubbliche e private ulteriori rispetto a quella già inserite nella rete COVID, anche parzialmente dedicate e provvedere all’ampliamento dei posti di quelle già inserite in rete, fino al raggiungimento di 2913 posti letto di cui 552 dedicati alla terapia intensiva e sub-intensiva.
2. A partire dalla notte tra venerdì 23 ottobre e sabato 24 ottobre, vietare gli spostamenti in orario notturno sul territorio della Regione, dalle ore 24:00 alle ore 5:00 del giorno successivo, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze (a titolo esemplificativo, per i lavoratori, il tragitto domicilio, dimora e residenza verso il luogo di lavoro e viceversa), e per gli spostamenti motivati da situazioni di necessità o d’urgenza, ovvero per motivi di salute.
3. A partire da lunedì 26 ottobre, potenziare la didattica digitale integrata nelle istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado e nelle Università. Le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado incrementano il ricorso alla didattica digitale integrata per una quota pari al 50 per cento degli studenti, con esclusione degli iscritti al primo anno, mentre le Università incrementano il ricorso alla didattica digitale integrata per una quota pari all’75 per cento degli studenti iscritti, con esclusione delle attività formative che necessitano della presenza fisica o l’utilizzo di strumentazioni.
Gli effetti della presente ordinanza cessano al trentesimo giorno dalla data di pubblicazione.
 
Scarica qui l’autocertificazione: autocertificazione Regione Lazio PDF

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy