Connettiti con noi

Cronaca

Biologi contro il metodo “Life 120” di Adriano Panzironi: “Nessuna base scientifica”

Pubblicato

il

Nuove critiche al metodo “Life 120” del giornalista Adriano Panzironi. Stavolta è l’ordine dei biologi a far sentire la propria voce richiedendo un intervento del Ministero.

L’ONB: “Regimi alimentari e diete privi di qualunque base scientifica: caso segnalato anche ai Nas dei Carabinieri”

“L’Ordine Nazionale dei Biologi chiede l’intervento del Ministero della Salute sul caso della proposta di fantasiosi regimi alimentari e diete da parte del giornalista Adriano Panzironi, ideatore dell’omonimo metodo privo di qualunque base scientifica.

L’ONB evidenzia la necessità di intervenire a tutela della salute dei cittadini per porre fine alle diverse proposte diffuse in tema di nutrizione ed alimentazione da parte di soggetti improvvisati che arrivano a proporre diete con finalità curative di diverse patologie, determinando, in concreto, condizioni di rischio per la salute dei soggetti attratti da falsa propaganda. Esiste poi un problema ancor più rilevante connesso alla necessità di tutela delle attività professionali riservate alle categorie abilitate, dove ONB chiede interventi precisi per sanzionare i casi di abuso di professione che sono sottesi. Per tale scopo l’Ordine dei Biologi ha anche segnalato ai NAS dei carabinieri il caso del giornalista al fine di valutare le ricadute e le illegittimità connesse a tali attività”.

Nei giorni scorsi, ricorderete, era stata l’ADI (Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione) a scagliarsi contro Panzironi bollando il suo metodo come assoluta bufala.Dopo aver denunciato nei mesi scorsi il fenomeno mediatico della dieta “Lemme”, l’ADI punta il dito questa volta contro il regime paleodietetico “Life120” del giornalista Adriano Panzironi e rivolge un plauso al professor Lorenzo Piemonti, direttore dell’Istituto di ricerca sul diabete del San Raffaele di Milano, che nelle scorse settimane in una lettera aperta ha smontato scientificamente le tesi di questo metodo che promette di vivere fino a 120 anni eliminando i carboidrati e di guarire da patologie come diabete e Alzheimer”, aveva scritto l’associazione. 

PANZIRONI RISPONDE ALLA LETTERA APERTA DEL PROFESSOR PIEMONTI

Il caso, di portata nazionale, non ha fatto altro che produrre polemiche in particolar modo a seguito del servizio mandato in onda nei mesi scorsi da Le Iene. Ma è in generale l’intero mondo accademico e scientifico a schierarsi apertamente contro il metodo “Life 120” di Adriano Panzironi il quale, c’è da dirlo – forte probabilmente di un certo consenso riscontrato tra la gente – non si sottrae mai al confronto. E quando ritiene di aver subito un danno d’immagine non rinuncia inoltre ad intraprendere azioni legali, come quelle annunciate sui social avverso alcuni media nazionali. 

Sempre sui social, ancora, ha ad esempio scelto di rispondere alla lettera aperta del Professor Piemonti summenzionata che potete leggere cliccando qui.

LA “QUERELLE” CON LE IENE

Dopo i servizi di dicembre e lo scambio di reciproche accuse tra Le Iene e l’ideatore del metodo “Life 120” si prepara un nuovo capitolo di questa battaglia mediatica. Stavolta però Panzironi e il suo staff hanno giocato d’anticipo e, di fronte alla richiesta di un nuovo confronto con la trasmissione di Italia 1, hanno pubblicato nei giorni scorsi su You Tube il video dell’intervista prima della messa in onda de Le Iene, video che vi proponiamo di seguito.

“Ancora un nuovo attacco delle IENE al giornalista ADRIANO PANZIRONI. Ancora una volta le iene con l’inganno questa volta di voler programmare le interviste ai testimoni de “Il cerca Salute” (la trasmissione televisiva in cui Panzironi illustra il suo metodo, ndr), attuano un vero interrogatorio al giornalista. Questo dimostra purtroppo la volontà di screditare Adriano Panzironi e così indirettamente lo stile di vita LIFE 120, una rivoluzione che sta migliorando la vita a migliaia di persone che lo seguono”.

La querelle, c’è da starne certi, non finirà qui. Panzironi, infatti, aveva annunciato battaglia ad inizio mese.

“Cari amici vi comunico che la redazione di Porta a Porta ha declinato la mia intervista dopo aver valutato quello che io avrei detto durante la trasmissione. Inoltre le IENE sono tornate. Oggi (il 31 gennaio, ndr) sono andato nella loro redazione per un’intervista perché mi avevano assicurato che avrebbe valutato i nostri testimoni. Mi hanno chiesto di portare 5 testimoni perché fortemente interessanti a conoscere le loro storie. Sapete com’è andata a finire? Di nuovo una trappola. Tutta l’intervista durata 1 ora e mezza l’hanno dedicata ad infangarmi ancora e nulla di nuovo sui testimoni”, ha scritto Panzironi.

IL METODO CHE DIVIDE L’OPINIONE PUBBLICA

Il giornalista Adriano Panzironi da alcuni anni pubblicizza il metodo descritto nel suo libro “Life 120”, un’alimentazione che, abbinata ad alcuni integratori, promette di poter allungare le aspettative di vita fino a 120 anni, guarendo nel contempo da una serie di patologie più o meno invalidanti. 

Migliaia le persone che seguono l’idea proposta da Panzironi, che illustra ogni settimana nella trasmissione televisiva “Il Cercasalute” i benefici di questa dieta attraverso testimonianze di persone che già la seguono da molto tempo, supportate da esperti del settore. Ma questo metodo ha “insospettito” Le Iene, che hanno provato a capire se dietro ci fosse qualcosa di strano (oltre al mondo scientifico come visto in apertura).

A dare contro al metodo Panzironi ci sono infatti i riscontri dei medici che la iena Agresti ha intervistato proprio a proposito delle promesse fatte dal metodo “Life 120” (qui il video). “Adriano Panzironi ha ideato un programma alimentare basato su una particolare dieta e degli integratori, seguendo il quale, secondo lo stesso ideatore, molte persone potrebbero guarire da patologie (benché il sito ufficiale di Life 120 riporti la seguente scritta: “Ricordiamo che LIFE 120 è uno stile di vita e l’integrazione non può essere considerata curativa“, ndr) che vanno dal diabete all’Alzheimer. Rivoluzione epocale o solo un modo per fare soldi?”, esordirono la scorsa volta “Le Iene”. 

E il punto sono proprio i “conti in tasca” che Agresti fa: solo con le vendite del libro sembrerebbero in ballo ben 2 milioni di euro. Mentre gli integratori, che secondo le indicazioni dovrebbero essere presi per tutta la vita, hanno un costo di 250 euro al mese a persona. 

Ma se contro Panzironi ci sono medici e trasmissioni televisive, in sua difesa ci sono centinaia di persone che hanno adottato il metodo suggerito nel libro Life 120: tantissimi i commenti a favore di questa alimentazione e dei benefici che ne deriverebbero.

“Io seguo la dieta senza prendere gli integratori e sono guarito”, dichiara uno dei sostenitori di Panzironi, a cui si accodano tanti altri utenti Facebook che, proprio sulla pagina de Le Iene, mettono in dubbio non il “metodo Panzironi”, ma il “metodo Iene”.

Persone che sono dimagrite, che sostengono di sentirsi meglio, che dichiarano di aver avuto benefici incredibili grazie a questo metodo, contestando di fatto le affermazioni di medici e scienziati.

 

 


Di Tendenza

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it