Connettiti con noi

Cronaca

Fungo killer Candida Auris in Italia: quali sono i sintomi, come si trasmette e qual è la cura

Pubblicato

il

candida auris

Fungo killer Candida Auris in Italia: quali sono i sintomi, come si trasmette e qual è la cura. Recentemente, è stato segnalato un caso di fungo Candida Auris anche in Italia. Al momento, i virologi temono che questo tipo di spora possa propagarsi in un boom di contagi. Intanto, le infezioni da Candida Auris negli Stati Uniti si sarebbero triplicate, facendo spaventare anche l’Europa per le potenzialità di contagio tra le persone.

Il fungo Candida Auris

Il fungo può portare candidosi nell’uomo, ma in maniera letale. Infatti, questo tipo di infezione può uccidere una persona. Per chi si ammala di Candida Auris, al momento la statistica ci parla di un morto su tre. Numeri drammatici, che ci riportano con la mente alle tragiche statistiche del Covid-19. Attualmente, il virus risulta un osso duro da batte. In tutti i sensi. Infatti, gli scienziati hanno scoperto come l’infezione sia resistente agli antibiotici antimicotici. 

Un caso certo è stato individuato in Italia, precisamente in Toscana. Il CDC definisce il Candida Auris come una minaccia globale, considerato come dal 2020 i contagi si sono addirittura triplicati. L’Europa, come detto, ha paura di questo virus. Nel concreto, lo definisce una minaccia per tutto il sistema sanitario continentale, già molto fragile se vediamo la fotografia dell’Italia. I sintomi, al momento, possono variare a seconda della posizione dell’infezione. 

Tra i sintomi emersi agli occhi dei medici, troviamo febbre, brividi, otiti, infiammazione delle ferite, infezioni del sangue, oltre che rossore, gonfiore e presenza di pus nell’aria colpita. Secondo gli scienziati, i soggetti più a rischio d’infezione sono gli anziani, i bambini gli individui fragili, i fumatori e soggetti che presentano deficit immunologici. Il contagio avviene attraverso il contatto con persone affette da Candida Auris, oppure toccando superfici contaminate dal virus. Ancora una volta, torna necessario l’aspetto dell’igiene personale e la pulizia delle mani.

Streptococco a Roma, è allarme contagi tra i bambini: i consigli degli esperti e quali sono i sintomi