Connettiti con noi

Cronaca

Morte Er Patata, la droga in casa e il giallo delle chat: sequestrato il cellulare dell’attore

Pubblicato

il

Roberto Brunetti l'attore di Romanzo Criminale morto

Un silenzio assordante. La compagna di Roberto Brunetti, ‘Er Patata’, ha capito così che qualcosa non andava. Nessuna risposta alle chiamate, ai messaggi, nessun cenno. Non era normale. Allora la compagna ha deciso di chiamare i vigili del fuoco e gli agenti di Polizia che, una volta sul posto, hanno fatto la terribile scoperta. Un corpo morto sdraiato sul letto. Nessun battito. Nessuna speranza. Accanto, tracce di stupefacenti, cocaina e hashish. Purtroppo, alcuni dicono: “Era ritornato sui suoi passi”. 

Leggi anche: Morto Roberto Brunetti ‘er patata’: aveva recitato in Romanzo Criminale

La vicenda 

Erano poco più delle 22 di sera quando l’ex compagna non è più riuscita ad aspettare una risposta da parte dell’attore e ha chiamato i vigili del fuoco. La porta di casa non si apriva. Più il tempo passava più l’ansia continuava a salire. Poi la conferma. Roberto Brunetti, 55 anni, riverso sul letto, senza vita. Una scena che rimarrà per sempre impressa non solo ai familiari dell’attore, ma a tutti il condominio, a tutti i romani. Le urla disperate della sorella, lo choc dell’ex compagna e tutti che, da un momento all’altro, hanno visto andare via, per sempre, il mitico ‘Er Patata‘. 

La droga 

In casa la polizia ha trovato alcune tracce di stupefacente, cocaina e due panetti di hashish. Vicino, il bilancino di precisione per pesare le sostanze. Purtroppo, non è stato niente di nuovo. Nessuna scoperta per la prima volta. L’attore, come si legge sul Messagero, “aveva già combattuto con la droga in passato”. Nel 2015 è stato arrestato per possesso ai fini di spaccio di stupefacenti, due anni più tardi mentre acquistava della cocaina. 

I problemi con la droga 

Questo inevitabilmente ha avuto delle grosse conseguenze anche nella sua carriera cinematografica. Piano piano l’attore si è sempre più allontanato dai grandi schermi, fino a sparire. Alcuni vicini hanno raccontato che parlava della sua vita da attore come se fosse una vita fa, come se quella persona non esistesse più. 

Leggi anche: chi è Roberto Brunetti, che film ha fatto

Le chat e i messaggi 

La Procura ha quindi aperto un fascicolo per morte come conseguenza di altro reato. La Polizia ha sequestrato il cellulare al fine di poter ricostruire le chat con i messaggi e comprendere da chi Brunetti abbia acquistato la droga. 

 

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy