Home News Cronaca Ponte Sisto, non fu un incidente: Imen fu uccisa, killer inchiodato dalle...

Ponte Sisto, non fu un incidente: Imen fu uccisa, killer inchiodato dalle telecamere

ponte sisto imen

Ponte Sisto, morte Imen Chatbouri. L’ha afferrata per le caviglie, l’ha sollevata fino a farla precipitare nel vuoto. E’ morta così Imen Chatbouri, l’ex campionessa di atletica di nazionalità tunisina, appena 37 anni. Una serata passata con la persona sbagliata che, per qualche motivo, ha deciso di ammazzarla scaraventandola giù dal ponte. Lo riporta oggi Il Messaggero.

Ponte Sisto, trovato cadavere di donna dal volto tumefatto

Ad inchiodare il killer ci sono le riprese delle telecamere: spezzoni di filmati che hanno ricostruito quella tragica notte del 1 maggio scorso. La ragazza che si allontana da Piazza Venezia e si incammina verso Trastavere. Fino ad arrivare a Ponte Sisto dove viene ripresa appoggiata al parapetto: prima del folle gesto dell’uomo che all’improvviso la afferra e la scaraventa giù nel vuoto per oltre 20 metri. Adesso è caccia all’uomo. 

Ponte Sisto, Imen fu uccisa: smentita una delle ipotesi iniziali

Eppure all’inizio gli inquirenti, non avendo rinvenuto segni di violenza, non avevano escluso la pista della caduta accidentale. A ritrovare il corpo della donna la mattina del 3 maggio era stato un un passante: Imen era riversa a terra sulla banchina del Tevere, lato lungotevere dei Vallati, già priva di vita. Una volta sul posto, i medici del 118 non avevano potuto far altro che accertare la morte della donna. Imen indossava dei fuseaux e scarpe da ginnastica rosa. Acconto a lei un borsone da palestra ed una tessera di riconoscimento.

Adesso, accantonate le piste dell’incidente e dell’omicidio colposo, il procuratore aggiunto Maria Monteleone e il pm Antonio Verdi, procedono per omicidio volontario aggravato dalla premeditazione. Le indagini, parallelamente, muovono verso le frequentazioni, anche amorose, dell’ex atleta. Non si escludono, ad ogni modo, il movente passionale o quello della rapina.