Connettiti con noi

Cronaca

Roma, quali sono le strade più pericolose della città: la mappa

Pubblicato

il

strade pericolose a Roma

Roma. La strada uccide, ed è una delle principali cause di mortalità nei tempi odierni. Solamente nel 2021 ben 107 persone hanno perso la vita sulle strade extraurbane del territorio. I numeri ricavati dai diversi bollettini sono disastrosi, micidiali, e anche nell’ultimo anno registrato – il 2021 – si è consumata una vera e propria strage sull’asfalto. I numeri che vogliamo mostrarvi sono relativi agli incidenti che hanno registrato feriti con oltre 30 giorni di prognosi, e di conseguenza con una certa gravità. In totale, gli incidenti che hanno provocato gravi danni alle persone nella regione Lazio sono stati 3607, di cui 2398 a Roma e provincia. In questi sinistri, sono morte 104 persone – 52 nella città di Roma – e rimaste ferite 5277  – 3333 a Roma.

Le strade più pericolose del territorio

Le rilevazioni e le statistiche effettuate dalle forze dell’ordine mostrano chiaramente la pericolosità e la mortalità di ogni strada principale, elementi di valutazione che vengono definiti in base al cosiddetto indice di gravità: numero di morti relazionati al numero di morti più feriti in percentuale. In base a ciò, è possibile stilare anche una lista provvisoria delle strade territoriali più pericolose e sulle quali bisogna prestare maggiore attenzione, come ad esempio la SS140 del Lago di Albano – un morto e un ferito grave per poco meno di due km di strada – che si qualifica come l’arteria con incidenti più gravi per km. A seguire, poi, c’è la Tiburtina Valeria ter (SS5 Ter) con 2 morti e 3 feriti – incidente tutti che si aggiungono a quelli del resto della Tiburtina Valeria (3 morti e 119 feriti in totale). Decisamente pericolose sono anche la SS136 di Palombara (3 morti, 36 feriti), la SS601 Litoranea Ostia-Anzio (3 morti, 75 feriti), la SS8 via del Mare (2 morti, 62 feriti), la SS7 via Appia (13 morti, 353 feriti), la SS6 via Casilina (9 morti, 362 feriti), la SS4 via Salaria (7 morti, 149 feriti), la SS207 Nettunense (4 morti, 147 feriti).

“Salta” e finisce con l’auto sopra il guardrail: l’incredibile incidente sulla Cassia Bis (FOTO)

Roma e provincia, maglia nera per incidenti stradali

Emerge chiaramente, da tutto ciò, che Roma (con la sua provincia) è maglia nera nel Lazio per numero di incidenti e morti sulle strade, in ogni caso. Certo, complice di questi numeri è anche l’estensione elevate del territorio, ma i dati rimangono comunque preoccupanti. E di fatto, la gran parte degli incidenti degli ultimi anni nel Lazio – prestando fede allo studio ACI – si sono verificati proprio nella Capitale: in totale, Roma e provincia registrano 11.129 incidenti stradali – di questi, 8.229 nel 2020 e 12.271 del 2019 – con 13.862 feriti – di cui 10.452 nel 2020 e 15.919 nel 2019 – e 121 vittime – di cui 104 nel 2020 e 131 nel 2019. All’interno della città, poi, tra le circa 50 strade della viabilità primaria, con scorrimento veloce del traffico, di 2.398 incidenti rilevati lo scorso anno, la maggior parte si sono verificati sul Grande Raccordo Anulare – 539 incidenti. Seconda per pericolosità nella Capitale è la via Casilina con 174 sinistri e l’Aurelia con 119. Poi, ci sono la rinomata Pontina con 111 e la via Flaminia con 106 incidenti. Insomma, dati per nulla incoraggianti, il che deve contribuire ad aumentare la nostra consapevolezza durante la circolazione stradale: a questa pagina, i dati completi della rassegna sulle strade pericolose.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy