Connettiti con noi

Cronaca

Strage di bambini in una scuola elementare in Texas: uccise 21 persone, 19 sono bambini

Pubblicato

il

Ecco i 6 cibi che possono prevenire il cancro

Come tutte le mattine i bambini erano pronti per iniziare una nuova giornata. Sveglia all’alba, colazione, zainetto pronto e con i genitori si sono diretti tranquillamente a scuola. Dopo aver dato un bacio alla mamma e al papà, i bimbi sono entrati in classe. Nessuno si sarebbe mai aspettato quello che è successo dopo. Nessuno avrebbe mai potuto immaginare che un ragazzino di 18 anni sarebbe stato capace di fare ciò che ha fatto. 

Leggi anche: Roma, travolge con l’auto due fratelli di 8 e 16 anni e poi scappa senza soccorrerli

La strage a Uvalde, Texas

Come i bambini, il ragazzo di 18 anni, il killer, si è svegliato e si è diretto verso la scuola. Tranquillo e inosservato è entrato dentro l’edificio. Non aveva però uno zaino con matite, penne, quaderni e libri. Aveva un fucile, una pistola automatica e un piano tragico in mente. Un piano che ha ucciso 19 bambini in uno dei luoghi che, normalmente, dovrebbe essere il più sicuro. La scuola elementare è la Robb Elementary School. Nessuno riesce ancora a comprendere quanto accaduto.

Prima di uscire di casa ha ucciso la nonna

Il killeri si chiama Salvador Ramos, ha 18 anni. Prima di uccidere i bambini ha ucciso la nonna. Dopo l’attentato si è barricato dentro la scuola. Gli agenti l’hanno poi ucciso. Sono arrivate decine di macchine della polizia, troupe televisive. L’edificio completamente isolato e i genitori, intorno, che piangevano i loro figli. Li avevano lasciati solo poche ore fa. 

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy