Home News Cronaca Inps bonus 600 euro autonomi e partite IVA: a chi spetta, come...

Inps bonus 600 euro autonomi e partite IVA: a chi spetta, come compilare da soli la domanda

Inps bonus 600 euro, a chi spetta e come come compilare la domanda. Il Governo, nell’ambito dei provvedimenti a sostegno dei cittadini colpiti dall’emergenza Coronavirus, ha disposto lo stanziamento di fondi a beneficio di lavoratori autonomi e possessori di partita Iva

Segnaliamo che a causa dell’intenso traffico il portale web dell’Inps potrebbe risultare non raggiungibile. Ad ogni modo è stato disposto un accesso contingentato: dalle 8.00 alle 16.00 per patronati e intermediari abilitati mentre dalle 16.00 alle 8.00 per i cittadini. Questo durante la settimana mentre nel weekend l’accesso è libero

A chi spetta il bonus INPS di 600 euro

In attesa di vedere se tale importo verrà o meno aumentato, si parla di estendere l’importo fino a 800 euro, vediamo a chi spetta il bonus di 600 euro erogato dall’Inps: 

  • Professionisti con partita IVA e lavoratori con
    rapporto di collaborazione coordinata e
    continuativa;
    Lavoratori autonomi iscritti alla Gestione
    speciali dell’AGO;
    Lavoratori del turismo e degli stabilimenti
    termali;
    Lavoratori agricoli operai a tempo
    determinato;
    Lavoratori dello spettacolo iscritti al Fondo
    pensioni dei lavoratori dello spettacolo.

Per ogni categoria l’INPS precisa ulteriori requisiti consultabili qui.

Bonus 600 euro quando presentare domanda e cosa tenere a portata di mano

In base a quanto previsto nel Decreto-legge n.18 del 17 marzo 2020, le tipologie di lavoratori indicate nella pagina precedente, hanno diritto a richiedere l’Indennità COVID19, cosiddetto Bonus 600 euro, inviando la domanda tramite il portale dell’Inps www.inps.it, con il servizio online denominato Indennità COVID-19, a partire dal 1 aprile 2020. L’indennità non è soggetta ad imposizione fiscale. Le indennità per le diverse categorie di lavoratori già elencate non sono tra esse cumulabili e non sono riconosciute ai percettori di reddito di cittadinanza.

Cosa è richiesto: 

  • Codice Fiscale e credenziali SPID o PIN Inps o CNS o Carta di identità elettronica 3.0.

Se non si possiede già nessuna di queste credenziali, è
possibile richiedere il PINonline tramite il portale INPS.
Il servizio Richiesta PIN online è accessibile digitando la parola
chiave PIN nel motore di ricerca del portale www.inps.it
Per richiedere questa ed altre prestazioni del Decreto Cura
Italia, basta inserire i primi 8 caratteri del PIN ottenuti dalla
procedura via sms, al numero di cellulare che hai inserito tra i
contatti richiesti dalla procedura di Richiesta PINonline.
(Messaggio 1381 del 26/3/2020).

Come compilare la domanda

Dalla notizia In evidenza nella Home Page del portale INPS evidenziata, «Indennità 600 euro», è possibile accedere con direttamente al portale Domande di prestazioni a sostegno del reddito che contiene il servizio per l’invio della domanda, denominato Indennità COVID-19.

Per accedere al portale Domande di prestazioni a sostegno del reddito devi autenticarti con le credenziali di cui disponi. Inserisci quindi nella maschera qui indicata il tuo Codice fiscale e gli 8 caratteri del tuo PIN o le credenziali SPID o CNS o della Cie.
Clicca sul pulsante “Accedi”.

Nel Menu interno del portale delle Domande di prestazioni a sostegno del reddito clicca Indennità COVID-19 e poi sulla voce
Invio domanda e Procedi col bottone AVANTI.

Inserisci i tuoi recapiti Telefono, Cellulare e E-mail. Ti suggeriamo di indicare il tuo numero di cellulare, oltre alla e-mail obbligatoria.
8 Procedi col bottone AVANTI.

Attenzione! Inserisci la spunta in alto nel campo Richieste Per inserire il Tipo di Indennità che vuoi richiedere, apri il menu Categoria di Indennità e seleziona la tua Categoria. Apri poi il secondo menù a tendina e seleziona il Tipo di Qualifica corrispondente all’attività che svolgi.

Utilizzando il Menu a tendina seleziona ora la Modalità di pagamento tra:
• Bonifico domiciliato
• Accredito su conto corrente

Se indichi Accredito su cc, inserisci nel riquadro evidenziato l’IBAN del tuo conto corrente. Clicca AVANTI. Inserisci la spunta a sinistra, dopo aver letto con attenzione la
Dichiarazione di responsabilità in merito alla veridicità dei dati da
te inseriti nella Domanda. Clicca Avanti. Leggi l’Informativa sul
Trattamento dei dati personali e vai avanti. 

Bonus Inps: verifica dei dati inseriti e inoltro della domanda

Verifica con attenzione Recapiti e Dati per il pagamento inseriti nella tua domanda. Con i pulsanti in basso a sinistra puoi:
(1) tornare Indietro per modificare dei dati (pulsante Indietro); (2) cancellare la domanda (pulsante Abbandona).

Se i dati inseriti sono corretti clicca sul pulsante Conferma per inviare all’INPS la domanda. Ricorda di Aprire la Ricevuta per salvarla sul tuo PC, tablet o smartphone o stamparla, utilizzando il pulsante STAMPA RICEVUTA. Attenzione! Nella ricevuta che devi conservare, sono riportare una serie di informazioni rilevanti:
• Codice Identificativo
della tua domanda,
• Data di presentazione.